Inchiesta «Rimborsopoli» al Pirellone condanna per 52 politici lombardi

Inchiesta «Rimborsopoli» al Pirellone
condanna per 52 politici lombardi

Arrivano le condanne da parte del Tribunale di Milano in merito al processo sulla cosiddetta «Rimborsopoli» o «spese pazze» al Pirellone.

Condanne per 52 su 57 ex assessori ed ex consiglieri della regione Lombardia accusati di avere speso in maniera illecita oltre 3 milioni di euro con i fondi messi a disposizione dallo Stato, via Regione, per l’attività politica e istituzionale. Tra i condannati ci sono anche cinque bergamaschi: gli ex consiglieri del Pdl Carlo Saffioti (2 anni e 9 mesi) e Marcello Raimondi (2 anni e 6 mesi), gli ex consiglieri della Lega Nord Giosuè Frosio (2 anni e 3 mesi) e Roberto Pedretti (2 anni e 6 mesi), l’ex rappresentante della Lista Pensionati, Elisabetta Fatuzzo (1 anno e 10 mesi).

Tra gli altri due anni e sei mesi per Renzo Bossi, figlio di Umberto e anno e 8 mesi per Nicole Minetti. Condannato a un anno e 8 mesi anche Massimiliano Romeo, attuale capogruppo della Lega in Senato e a un anno e 6 mesi Angelo Ciocca, attualmente eurodeputato del Carroccio. Per entrambi la pena è sospesa ed è stata decisa la non menzione. Gli assolti sono Davide Boni, Romano Colozzi, Daniel Luca Ferrazzi, Carlo Maccari, Massimo Ponzoni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA