Inchiesta sul carcere di Bergamo Nuovi particolari su L’Eco

Inchiesta sul carcere di Bergamo
Nuovi particolari su L’Eco

I pm ipotizzano altre tangenti all’ex direttore della casa circondariale di Bergamo. Tutti i dettagli su L’Eco.

Nuovi particolari sull’inchiesta sull’ex direttore del carcere di via Gleno a Bergamo. Gli inquirenti stanno facendo luce su nuovi possibili episodi di corruzione. Ci sono poi due politici indagati: l’assessore regionale al Turismo, Lara Magoni, accusata di voto di scambio e il sindaco di Spirano e neoconsigliere del Carroccio in Regione, Giovanni Malanchini, di pressioni. Un atto dovuto - spiegano gli inquirenti - che parlano di archiviazione in vista. La Magoni non ha al momento rilasciato dichiarazioni mentre Malanchini si dice sorpreso di apprendere la notizia dai media locali: «Io non ho ricevuto ancora alcuna notifica di provvedimenti da parte della Procura. Confido pertanto in un immediato chiarimento, sicuro di avere sempre operato nella legalità».

Scopri i dettagli dell’inchiesta acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 13 giugno 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA