Ingorghi e smog in via San Lorenzo I residenti: «È come un’autostrada»
Il caos viabilistico in via San Lorenzo, in Città Alta

Ingorghi e smog in via San Lorenzo
I residenti: «È come un’autostrada»

La denuncia di abitanti e commercianti che pongono l’accento sul traffico e la poca sicurezza. Zenoni: «Col parcheggio all’ex Faunistico andrà meglio».

Va bene che c’è anche la «Curva del tabaccaio», ma le affinità con il mondo della Formula uno finiscono qui. Perchè siamo in Città Alta, precisamente in via San Lorenzo, e non a Monte Carlo durante un Gran Premio. «Via San Lorenzo non ha nulla da invidiare all’autostrada A4 in quanto a ingorghi e inquinamento» scrive un lettore a L’Eco di Bergamo, con tanto di documentazione fotografica. E a farne le spese sono soprattutto pedoni e ciclisti. A finire sotto accusa non è solo la cattiva educazione di tanti automobilisti, che sfrecciano verso il parcheggio di piazza Mercato del Fieno, ma anche tutto il sistema di mobilità autorizzato lungo la via.

La situazione però dovrebbe cambiare quando si chiuderà il cantiere del parcheggio all’ex Faunistico di via Fara, nel 2019: «Via San Lorenzo è destinata a diventare parte della Ztl Città Alta, mentre lungo piazza Mercato del Fieno potranno parcheggiare i soli residenti – anticipa l’assessore alla Mobilità, Stefano Zenoni –. Intanto sono state installate due telecamere all’altezza di via Torre del Gombito e di via San Pancrazio, che verranno spostate dopo l’inaugurazione del nuovo parcheggio». Insomma le cose sono destinate a cambiare, e in meglio. Anche se bisognerà aspettare ancora un po’.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 14 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA