«4 mila donne in marcia a Bergamo»  Le foto e i video della manifestazione

«4 mila donne in marcia a Bergamo»
Le foto e i video della manifestazione

Alle 18 è iniziata la marcia delle donne per celebrare l’ 8 marzo: oltre 4 mila donne per le strade della città. La manifestazione è partita dal piazzale della Malpensata: una camminata notturna per le vie della città per dire basta alla violenza sulle donne.

«Insieme partiremo, insieme torneremo, non una di meno» è lo slogan che hanno gridato le donne bergamasche durante la marcia organizzata alle 18. È un Otto Marzo speciale quello del 2017: in tutto il mondo, e in tutta Italia, c’è un movimento globale che manifesta contro la violenza sulle donne. In oltre 30 paesi è stato proclamato lo «sciopero globale» delle donne: al lavoro, a casa e nella società le donne si fermeranno, smetteranno di produrre, per dire «se le nostre vite non valgono, allora producete senza di noi». «Non una di meno» è la sigla condivisa sotto cui si è raccolto questo grande movimento internazionale: si afferma che nessuna donna deve più subire la violenza maschile, che nessuna più deve essere maltrattata né uccisa. Anche a Bergamo, mercoledì 8 marzo, le lavoratrici hanno manifestato al grido «Non una di meno»: dal piazzale della Malpensata, alle 18, è partita una passeggiata notturna che ha attraversato la città portando nelle strade donne e uomini per dire basta alla violenza e affermare i diritti delle donne e la necessità di una trasformazione radicale della società. Tutte e tutti partecipanti hanno indossatoun pezzo di stoffa fucsia, simbolo della mobilitazione a livello internazionale.

La manifestazione bergamasca è stata organizzata da una folta assemblea di donne di tutte le età, di Bergamo e provincia, che nelle scorse settimane ha lavorato per promuovere un’iniziativa comune capace di portare in piazza un grande numero di persone e di produrre un percorso che continuerà nel tempo, in cui discutere e mettere in campo iniziative sul tema della violenza e dei diritti. Nessuna sigla, nessuna definizione: tutte le donne dell’assemblea si raccolgono sotto la sigla «Non una di meno».

A partecipare, secondo le organizzatrici, sono state circa 4 mila persone. Il corteo, che ha attraversato il centro cittadino, ha creato diversi problemi alla viabilità. Il corteo ha percorso via Quarenghi, via Paleocapa, via Clara Maffei, via Camozzi, Porta Nuova per poi concludersi in piazza Matteotti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA