A Bergamo 9.171 positivi, +132
Mercoledì erano stati 236

La conferenza stampa quotidiana della Regione Lombardia con i dati e gli aggiornamenti del vicepresidente Fabrizio Sala.

A Bergamo 9.171 positivi, +132 Mercoledì erano stati 236

«Nei dati di oggi troviamo una conferma del trend che va però valutato in un arco di 4 o 5 giorni. Il tasso di trasmissione del contagio però è diminuito». Lo ha detto, nel corso dell’ormai consueta diretta Facebook per fare il punto sull’emergenza coronavirus, il vicepresidente di Regione Lombardia, Fabrizio Sala, che ha poi spiegato come i casi positivi in Lombardia siano saliti a quota 46.065, 1.292 più di mercoledì; i ricoveri in ospedale sono 11.762, 165 in meno di mercoledì, quando invece erano aumentati di 44 unità. A questi ultimi si aggiungono i pazienti in terapia intensiva, che sono arrivati a 1351, 9 più di mercoledì. I decessi sono arrivati a quota 7960, 367 più di mercoledì. «Stiamo cominciando a uscire dalla più grave emergenza» ha sottolineato Sala anche se «con l’epidemia dovremo vivere per parecchio tempo».

Inoltre sono 475mila i questionari compilati per mappare il rischio di contagio e diffusione sul Covid-19 sull’app «AllertaLom»: ha detto Sala ringraziando e invitando a rimanere a casa: serve per fare la mappa del rischio del contagio e abbiamo chiesto ai cittadini di scaricarla e di compilare il questionario anonimo sulle loro condizioni di salute. «Evitiamo le passeggiate fuori» ha aggiunto. «Mercoledì purtroppo dall’analisi della mobilità delle persone in Lombardia abbiamo avuto un 37%, arrotondato per difetto» ha spiegato Sala, sui dati degli spostamenti delle persone in Lombardia, ottenuti analizzando le celle dei telefoni cellulari, considerando come riferimento (100%) il 20 febbraio, prima dello scoppio dell’epidemia. Lunedì e martedì la percentuale era stata del 36%. «Oltre l’1% in più rispetto al giorno prima significa diverse migliaia di persone in giro. Dobbiamo assolutamente stare in casa e uscire solo per estrema necessità. L’unica arma che abbiamo è l’isolamento sociale» ha aggiunto.

All conferenza stampa il vicepresidente Sala fornisce i dati bergamaschi: i positivi sono 9.171 con un incremento di 132 contagi nella giornata di giovedì 2 aprile. Mercoledì erano +236. Per quanto riguarda il numero di decessi, in Bergamasca, sono stati 84 nelle ultime 24 ore.

I DATI BERGAMASCHI
9.171 (+132)
mercoledì: 9.039 (+236)
martedì: 8.803 (+139)
e nei giorni precedenti: 8.664 (+137), 8.527 (+178), 8.349 (+289), 8.060 (+602), 7.458 (+386), 7.072 (+344), 6.471, (+255), 6.216 (+347), 5.869 (+715), 5.154 (+509), 4.645(+340), 4.305, 3.993, 3.760, 3.416, 2.864, 2.368, 2.136, 1.815, 1.472, 1.245, 997, 761, 623, 537.

A Brescia invece si sono accertati 159, nuovi casi e il totale è arrivato a 8.757. A Milano i positivi sono 10.004, con un aumento di 482, mentre mercoledì erano stati 611 in più, anche se a Milano città la crescita di 203 casi è maggiore di quella di mercoledì (+159).

Rivedi qui la conferenza stampa della Regione Lombardia

© RIPRODUZIONE RISERVATA