La giornata dell’infanzia fa «volare» i diritti - Le foto

La giornata dell’infanzia
fa «volare» i diritti - Le foto

Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

A Bergamo un gruppo di artisti, educatori, docenti e genitori ha pensato di dedicarla quest’anno al diritto dei bambini all’arte e alla cultura. Un cartellone di iniziative con laboratori gratuiti nelle biblioteche, nelle ludoteche, nei teatri, nei musei della Città e nelle scuole della Provincia durante le quali gli studenti hanno fatto «volare i diritti». Lunedì mattina nelle scuole che hanno aderito all’iniziativa (dalle primarie alle superiori) ciascun bambino o ragazzo ha preparato un messaggio o un disegno legato ai diritti dell’infanzia. Questi fogli sono stati poi piegati a formare tanti aeroplanini di carta e sono stati fatti volare tutti insieme verso il cielo.

I bambini hanno poi raccolto gli aeroplanini lanciati e in classe hanno scoperto insieme i pensieri e i desideri degli altri. Oltre all’iniziativa diffusa nelle scuole di tutta la provincia, numerosi laboratori organizzati da Pandemonium teatro e rivolti alle classi delle scuole primarie hanno animato alcuni luoghi della cultura della Città: le Biblioteche Tiraboschi e Pelandi, la Biblioteca di Loreto, il Teatro di Loreto, l’Accademia Carrara, la Gamec, la Ludoteca Giocagulp.

«Tra i diritti dei bambini quello all’arte e alla cultura è uno di quelli più disattesi - spiega Marilisa Zappella, presidente del Coordinamento dei Comitati Genitori - Si sta investendo sui grandi eventi del momento, ma manca un lavoro quotidiano perché i ragazzi riscoprano l’arte e la cultura dentro alle loro vite. Così è nata l’idea di fare qualcosa di visibile e di corale, che riporti l’attenzione di tutti sulla necessità che i bambini tornino a vivere la cultura a pieno, senza ostacoli: un’arte e una cultura fatte di relazione, di ascolto, di rispetto delle regole, di convivenza civile». L’iniziativa è stata promossa e organizzata da Pandemonium Teatro, Coordinamento dei Comitati Genitori provinciale, Solco Città Aperta, Fondazione Serughetti La Porta, Ufficio Scolastico Provinciale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA