La nonna dell’Atalanta è Teresa - Video 104 anni di amore per la squadra

La nonna dell’Atalanta è Teresa - Video
104 anni di amore per la squadra

«Non fatemi mai mancare L’Eco di Bergamo e L’Atalanta». Non ne può fare proprio a meno, Teresa Manzoni vedova Agrati, 104 anni, appena compiuti, da sempre residente con la figlia Donatella, in città, in via Moroni.

Nel pomeriggio di festa per il prestigioso traguardo il nostro giornale le ha fatto pervenire un mazzo di fiori, rose rosse con coreografici gelsomini E l’Atalanta? Andrea Lazzaroni, solerte addetto stampa della società, le ha consegnato una maglia nerazzurra personalizzata con la scritta «Teresa» e il numero 104 stampato a caratteri cubitali. Ma non è tutto. Il presidente degli «Amici» Marino Lazzarini l’ha nominata, tra gli applausi di rito, socia onoraria del prestigioso club che raggruppa circa 6 mila sostenitori atalantini. A chiamare telefonicamente L’Eco era stata lei stessa un paio di settimane fa. «Non potendo più recarmi allo stadio – dice con voce squillante – seguo le vicende dell’Atalanta tramite la trasmissione domenicale «TuttoAtalanta diretta stadio» su Bergamo Tv. Non sempre condivido le opinioni degli ospiti in studio, ma li devo ringraziare di cuore perché mi consentono di vivere, in qualche modo, le vicende della mia Atalanta».

Quanto al giornale «guai a non averlo: quando non è in edicola a Natale, Pasqua, Ferragosto e il 1° maggio è come privarmi di un qualcosa che fa parte della mia vita. Sono solita leggere con attenzione la cronaca nera, le necrologie e naturalmente ogni articolo che parla della squadra del cuore».


© RIPRODUZIONE RISERVATA