La riscossa della «corriera» Bus low cost verso 130 città

La riscossa della «corriera»
Bus low cost verso 130 città

Flixbus, GoGoBus, Fs: va di moda la «corriera». Da bergamo prezzi da 9 a 65 euro per andare al mare, al concerto o in Europa.

Sono quasi tutti low cost e collegano Bergamo con almeno 130 città, in Italia e in Europa. L’identikit potrebbe essere quello dei voli in partenza da Orio, e invece no, stiamo parlando di autobus. Perché la nuova moda sembra proprio questa: tornare a viaggiare in corriera per andare un po’ ovunque, ma soprattutto nelle tante località che non sono servite direttamente da treni e aerei. In questo segmento, per la verità abbastanza ampio, si sono inserite negli ultimi anni una serie di aziende, italiane e internazionali, che raccolgono decine di migliaia di passeggeri, anche dalla nostra città, per portarli nelle destinazioni più disparate. C’è ormai un brulicare di piccole e grandi compagnie, che in alcuni casi è persino difficile scovare, perché spesso i biglietti si prenotano on line e da Bergamo passano giusto il tempo di una fermata. Dagli autobus del mare, per le località di Veneto e Liguria a quelli per la Calabria e la Basilicata, fino alle navette da e per la Romania: ognuno ha le sue destinazioni e il suo target.

Tra i più noti c’è senz’altro Flixbus, che da circa un anno e mezzo opera collegando Bergamo ad altre 25 città da nord a sud. Proprio in queste settimane, l’azienda festeggia il suo primo anno di transito dall’aeroporto di Orio al Serio, da dove partono e arrivano autobus per 34 destinazioni, tra cui Nizza, in Costa Azzurra. Per il resto sono tutte città italiane e, tranne poche eccezioni, capoluoghi di provincia. In un anno e mezzo Flixbus ha trasportato 120 mila passeggeri in transito da Bergamo e 60 mila da maggio 2016 in partenza o arrivo da Orio al Serio.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 5 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA