Lavori ai vialetti del parco della Trucca: chiusure parziali e totali dell’area

Da lunedì 25 ottobre, e fino ai primi di dicembre 2021, al Parco della Trucca verranno effettuati i lavori di rifacimento dei vialetti nell’area più frequentata, il settore orientale vicino all’ospedale, con conseguente chiusura parziale e totale del parco stesso.

Lavori ai vialetti del parco della Trucca: chiusure parziali e totali dell’area
Il Parco della Trucca

Gli interventi prevedono una rimozione dell’attuale materiale che riveste i vialetti e una sua rilavorazione con l’aggiunta di appositi prodotti che lo miglioreranno e stabilizzeranno, in modo che non possa essere più dilavato e asportato, come invece ora accade. Per la realizzazione di queste operazioni di recupero sarà necessario allestire un impianto di betonaggio destinato alla miscelazione del materiale che verrà prelevato dai vialetti, reimpastato e nuovamente steso assumendo l’aspetto di terra stabilizzata. Lo spiega il Comune di Bergamo in una nota.

Gli interventi sono divisi in tre fasi:

Fase zero dal 25/10/2021 al 30/10/2021

Chiusura dell’accesso al parco dal parcheggio di Strada alla Trucca, per consentire l’ingresso dei mezzi, lo stoccaggio di attrezzature e materiali, l’allestimento del cantiere, le procedure di allaccio dell’acqua utile al funzionamento dell’impianto di betonaggio.

Fase uno dal 01/11/2021 al 15/11/2021

Chiusura integrale del parco e esecuzione delle lavorazioni di stesura del materiale miscelato per i vialetti, con allestimento dell’impianto di betonaggio e movimento macchine da lavoro che, non potendo transitare sui ponticelli di legno per motivi di carico, sono obbligati a percorrere tutto il parco per doverli bypassare.

Fase due dal 16/11/2021 al 04/12/2021

Riapertura parziale del parco al pubblico con accesso dal parcheggio di Strada alla Trucca e chiusura del solo settore settentrionale e del suo accesso dalla via Failoni.

«I lavori che prendono il via lunedì prossimo intervengono su un’area del parco molto frequentata dove i vialetti presentano problemi di ristagni e avvallamenti. Il metodo del recupero della pavimentazione esistente e del suo “riciclo” in una versione più funzionale all’uso e alle caratteristiche del contesto, è certamente una soluzione che ha anche un’interessante valenza ecologica. La chiusura totale del parco, che riguarda esclusivamente le due settimane centrali dei lavori previsti per complessive quattro, rappresenta un’assoluta necessità, non solo per le lavorazioni da attuare e le varie fasi che le determinano, ma soprattutto per la sicurezza dei cittadini la cui presenza è incompatibile con la presenza di mezzi e macchine in movimento» dichiara l’Assessora al Verde pubblico Marzia Marchesi

I tempi indicati potrebbero subire variazioni in funzione delle condizioni metereologiche che, se avverse, potrebbero compromettere la capacità aggregante della mescola di stesura e quindi la tenuta della pavimentazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA