Le Marche chiamano, Bergamo c’è Fieno per gli agricoltori terremotati

Le Marche chiamano, Bergamo c’è
Fieno per gli agricoltori terremotati

Sono 150 quintali di foraggi , raccolti da Coldiretti Bergamo, destinati alle province di Ascoli e Fermo.

Agricoltori bergamaschi in soccorso dei colleghi terremotati del Piceno e del Fermano. A darne notizia è la Coldiretti di Ascoli-Fermo dopo l’arrivo di un tir carico di 150 quintali di foraggi ad Appignano del Tronto. Un’iniziativa coordinata dalla Coldiretti Bergamo per sostenere gli allevamenti danneggiati dalle scosse e permettere l’alimentazione degli animali.

«Ringraziamo la federazione provinciale orobica e i suoi soci per il gesto di solidarietà - dicono Paolo Mazzoni, presidente di Coldiretti Ascoli-Fermo e il direttore Alessandro Visotti - che rappresenta un segnale di vicinanza in una fase difficile per i nostri allevatori, con le stalle provvisorie che non sono ancora attive a sei mesi di distanza dal sisma e gli animali costretti al freddo, mentre si allunga il conto del bestiame morto». Il terremoto ha colpito un territorio a prevalente economia agricola con una significativa presenza di allevamenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA