Le Mura venete patrimonio dell’Unesco Tutta Bergamo festeggia – Foto e video

Le Mura venete patrimonio dell’Unesco
Tutta Bergamo festeggia – Foto e video

Bergamo si veste a festa dopo il verdetto tanto atteso che ha proclamato le Mura venete patrimonio dell’Unesco. Dopo l’annuncio ufficiale, domenica mattina a Cracovia alla presenza della delegazione orobica, sono scattati i festeggiamenti in città.

Alle 13 il Campanone ha battuto cento colpi e sono iniziati a comparire striscioni che celebrano lo storico traguardo inseguito da tre amministrazioni. I propilei in Porta Nuova sono stati bardati con un’enorme scritta Unesco: una cornice perfetta per le Mura sullo sfondo. «È un giorno molto importante per la nostra città – spiega il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori, che ha raggiunto venerdì sera la delegazione bergamasca a Cracovia per la discussione finale – un giorno per il quale abbiamo lavorato con impegno. Vorrei ringraziare tutte le persone, a partire dai sindaci Bruni e Tentorio, che in questi dieci anni hanno creduto in questo sogno: vedere riconosciuto come Patrimonio di tutta l’Umanità quello che da sempre è il gioiello e il tratto distintivo della nostra città, e che si sono messe al servizio del progetto».

Grazie al successo della candidatura delle Opere di difesa veneziane l’Italia rimane il Paese con il più alto numero di siti UNESCO al mondo. «Per le Mura di Bergamo – prosegue Gori - si apre ora una nuova stagione, sotto l’egida dell’UNESCO, con un piano di gestione e valorizzazione ben definito e del quale abbiamo già avviato l’attuazione. Abbiamo aggiunto oggi un fondamentale tassello al disegno di promozione e di internazionalizzazione della nostra città: le Mura, che una volta rappresentavano la chiusura e la difesa della comunità, sono oggi il simbolo dell’apertura di Bergamo al mondo».

Anche sui social è un tripudio di post e fotografie per celebrare l’importante traguardo. Vi proponiamo alcuni commenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA