L’energia dei commercianti per Natale Albero multicolor e il pensiero per i bimbi
Le prove tecniche di accensione dell’albero di Natale in piazza Vittorio Veneto

L’energia dei commercianti per Natale
Albero multicolor e il pensiero per i bimbi

Sabato 28 novembre l’albero di Natale in piazza Vittorio Veneto si illuminerà di una luce ispirata alla trama multicolor dell’albero natalizio del Rockefeller Center di New York. E per i più piccoli l’iniziativa di solidarietà «Accendi un sorriso».

Il Distretto urbano del commercio di Bergamo ha presentato nella mattinata di giovedì 26 novembre le iniziative del Natale 2020 di Bergamo, promosse dai commercianti del Duc con il patrocinio e il contributo del Comune di Bergamo e della Camera di Commercio di Bergamo e la partecipazione delle associazioni dei commercianti del centro città, Borgo Santa Caterina, Borgo Palazzo e di Città Alta.

Novità del Natale in città due progetti di collaborazione e solidarietà: il nuovo Albero di Natale di Bergamo donato dalla Valle Seriana alla città e il progetto «Accendi un sorriso», una raccolta fondi che permette di incrementare il numero di pasti gratuiti che vengono distribuiti nelle mense scolastiche della città. Entrambe le iniziative sono promosse dai commercianti del Duc che, seppur in un periodo complesso come quello che il commercio sta vivendo, contribuiscono a diffondere un messaggio di positività, incoraggiamento e conforto.

Main partner del progetto è Valtellina Spa, che nel solco dello spirito di solidarietà e vicinanza al territorio, ha contribuito alla realizzazione del nuovo Albero di Natale ed è tra i primi sostenitori del progetto Accendi un sorriso, con una donazione di 5.000 euro che si unisce a quella di 1.000 euro di Moruzzi Group. Le iniziative del Natale a Bergamo 2020 sono realizzate grazie anche alla partecipazione di Confesercenti Bergamo e Ascom Confcommercio Bergamo e al sostegno di VisitBergamo.

«È un periodo molto complicato per il commercio, soprattutto per quello minuto della città – esordisce il sindaco Giorgio Gori –. Il Comune ne è consapevole e abbiamo cercato di essere vicini – sia durante la prima ondata che durante la seconda – anche in modo concreto, ad esempio, con il Programma Rinascimento, che tutt’ora eroga contributi a fondo perduto alle categorie più colpite dalle chiusure legate al contrasto del Covid19. E proprio perché siamo in un momento molto delicato, apprezzo moltissimo la proattività del mondo del commercio della città e un’iniziativa bella e importante come quella del Natale 2020. Abbiamo dovuto rinunciare a iniziative che avrebbero potenzialmente causato assembramenti (penso alla ruota panoramica, su tutte), ma comunque considero un segno importante il fatto che Bergamo si illumini e accenda la sua luce per le Feste di questo anno particolare, soprattutto per la nostra città».

Ecco le novità che allieteranno il Natale grazie ai commercianti:

Natalino, l’Albero di Natale di Bergamo

Un abete di 14 metri, proveniente da Gorno e soprannominato Natalino dai bambini delle classi 4° e 5° della scuola primaria del paese, è stato donato dalla Valle Seriana alla città di Bergamo come simbolo di un legame di vicinanza comunitaria, di conforto e di s

Lavori in corso InCentro a Bergamo per l'allestimento di Natalino! ��

Pubblicato da Bergamo InCentro su Mercoledì 25 novembre 2020

peranza in un territorio così duramente colpito dall’epidemia di marzo.

Il nuovo albero di Natale – individuato nel comune di Gorno tra alcuni alberi da tagliare per problemi di sicurezza e stabilità – è stato trasportato e posizionato nella centralissima Piazza Vittorio Veneto e sabato 28 novembre si illuminerà di una luce ispirata alla trama multicolor dell’albero natalizio del Rockefeller Center di New York, regalando a Bergamo tutta la magia del Natale.

Proprio a Natalino sarà dedicata una favola speciale che i commercianti della città, in questo Natale diverso e difficile per tutti, vogliono regalare ai bergamaschi: il più bel gesto del dono sarà infatti raccontato in un poetico ed emozionante cortometraggio natalizio, trasmesso sui canali you tube e social del Duc in occasione dell’accensione dell’albero.

Il progetto del nuovo Albero di Natale di Bergamo è stato realizzato dal Distretto Urbano del Commercio di Bergamo, grazie al contributo di Valtellina Spa e in collaborazione con la Comunità Montana Valle Seriana, GAL Valle Seriana e dei Laghi Bergamaschi, Comune di Gorno, Vivi Ardesio e Promoserio agenzia di promozione di Valle Seriana e Valle di Scalve.

«Accendi un sorriso». Insieme, il Natale sarà più bello.

Il Natale quest’anno arriverà ancor più carico dei sogni e delle speranze di tutti noi. Arriverà con le sue luci, la sua magia, l’emozione dei nostri bambini e delle nostre bambine. E grazie ai loro sorrisi, pur nella fatica, sarà Natale anche per ognuno di noi.

È per questo che i commercianti del Distretto del Commercio della città hanno pensato di dedicare proprio ai più piccoli il Natale 2020 di Bergamo, promuovendo una raccolta fondi che permetterà di incrementare il numero di pasti gratuiti che vengono garantiti nelle mense scolastiche, consentendo quindi di intercettare i bisogni di quelle famiglie particolarmente colpite dalla crisi economica causata dal Covid.

Il Comune di Bergamo è già impegnato a garantire a più di 170 bambini e bambine il pasto gratuito nelle mense delle scuole della città per tutto l’anno scolastico, ma le richieste stanno ancora aumentando, anche per difficoltà economiche di carattere temporaneo.

Per far fronte a questa nuova necessità sul sito accendiunsorriso.it sarà possibile con una donazione minima di 5 euro regalare ai bambini e alle bambine degli Istituti Comprensivi di Bergamo un pasto buono e sano alla mensa scolastica. La raccolta fondi sarà attiva fino al 6 gennaio 2021.

«La cura dei quartieri, la collaborazione con le scuole e le famiglie – dichiara il presidente del Distretto urbano del commercio di Bergamo, Nicola Viscardi – è da sempre motivo di orgoglio per i negozi di vicinato e in un tempo di difficoltà per tutti, i commercianti hanno voluto dare un segno di condivisione e speranza alla città di Bergamo e a tutti i suoi cittadini».

L’emergenza Covid dell’ultimo anno ha pesantemente colpito le famiglie con figli minori: nel periodo gennaio-dicembre 2019 il 57 % dei beneficiari di un contributo economico del Comune per i bisogni primari (affitto, sostegno alimentare, acquisto materiale scolastico, etc) era rappresentato da famiglie con minori; nel periodo gennaio - ottobre 2020, la percentuale delle famiglie con minori beneficiarie della stessa misura è salita al 74 % (circa 1150 famiglie). Una crisi che, colpendo le famiglie e i bambini, si è mostrata anche nel mondo della scuola per l’aumento di richieste di sostegno delle spese legate alla mensa scolastica e ai pasti dei propri figli. Se nell’anno precedente il Comune garantiva la gratuità totale dei servizi di mensa scolastica a 105 bambini, quest’anno si è passati a più di 170 e le necessità sono purtroppo in aumento. Il Comune continua a sostenere le situazioni complesse segnalate dai servizi sociali, ma attraverso il fondo di mutuo aiuto si possono aiutare le famiglie in difficoltà temporanea, legata a problemi di lavoro, di malattia o di crescenti impegni di cura. Sono famiglie che non si rivolgono ai servizi sociali ma alle altre reti di solidarietà, a partire dalle scuole e dalle associazioni dei genitori.

Capita infatti che le famiglie, per paura o vergogna, non chiedano aiuto e ritirino i propri figli dalla mensa, provocando ulteriori difficoltà e rischio emarginazione. Spesso nelle situazioni di maggior disagio chi torna a casa per il pranzo non rientra poi a scuola per le attività pomeridiane, compromettendo così il proprio percorso scolastico e sociale.

Le luminarie del centro, nei borghi e in Città Alta

Come da tradizione, la suggestiva atmosfera delle luci natalizie si accende in città grazie alla partecipazione dei negozi aderenti all’iniziativa che contribuiscono, anche in questo anno così particolarmente difficoltoso per l’economia del commercio, ad illuminare le vie di Bergamo: nel cuore del centro (compresa l’intera via Broseta), lungo Borgo Santa Caterina e Borgo Palazzo e per le vie di Città Alta.

Un allestimento in continuità con la semplicità e l’eleganza degli ultimi anni: fili e gomitoli di luci led a risparmio energetico restituiranno alla città un’atmosfera scintillante durante il periodo più magico dell’anno.

Prove tecniche di accensione!Bergamo Shopping #ilCommercioilluminaleCittà

Pubblicato da Bergamo InCentro su Martedì 24 novembre 2020

Infine, ritorna l’allestimento natalizio green di Piazza Vecchia quest’anno illuminata a rosso, con 6 aiuole circolari che conterranno abeti (Picea abies) e altri 8 abeti sotto i portici della Biblioteca Civica Angelo Mai. L’illuminazione a festa è realizzata grazie al contributo di VisitBergamo, di Gianni de Capua Financial Advisors, ad alcuni dei ristoratori della piazza e alla collaborazione con I Maestri del Paesaggio.

Tutte le iniziative natalizie del Duc sono online su accendiunsorriso.it sulle pagine FB e Instagram Bergamo Shopping e sul canale you tube Duc Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA