L’esasperazione dei pendolari  «Commissariate i treni lombardi»
I pendolari chiedono il commissariamento del servizio ferroviario regionale

L’esasperazione dei pendolari
«Commissariate i treni lombardi»

La richiesta unitaria di tutti i Comitati regionali, che invocano un commissario «sia per ciò che concerne la gestione del servizio, sia per le infrastrutture». Venerdì 15 novembre l’ennesima giornata di caos sulla Bergamo-Milano.

«Chiediamo alle autorità preposte di dare dei segnali forti e immediati di cambiamento, mediante il commissariamento super partes dell’intero servizio ferroviario lombardo, sia per ciò che concerne la gestione del servizio, che le infrastrutture, con obiettivi, poteri e tempi precisi per uscire da questa drammatica situazione». Seguono le firme di tutti i Comitati pendolari della Lombardia, esasperati per una situazione ormai oltre il limite, come dimostra anche l’ennesima giornata di caos, cancellazioni e ritardi venerdì 15 novembre sulla linea Bergamo-Pioltello-Milano. E se da Trenord e Rfi non ci sono repliche alla proposta dei pendolari, dalla Regione l’assessore alle Infrastrutture e trasporti, Claudia Terzi, rileva come «non sia chiaro in che modo potrebbe avvenire il commissariamento del servizio regionale lombardo, comprese le infrastrutture, anche considerando che le società coinvolte sono diverse».


Leggi l’articolo di Dino Nikpalj acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di sabato 16 novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA