Lettera del vescovo ai giornalisti  «L’uomo sia al centro della notizia»

Lettera del vescovo ai giornalisti
«L’uomo sia al centro della notizia»

In occasione di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti, il vescovo ha scritto una lettera che invita alla riflessione tutto il mondo della comunicazione.

L’attenzione all’uomo deve stare al centro della notizia. Il vescovo Francesco Beschi a questo richiama, in modo particolare, il mondo bergamasco della comunicazione attraverso una lettera scritta in vista dell’imminente festa di San Francesco di Sales. In occasione della memoria del patrono dei giornalisti, il 24 gennaio di ogni anno, il Vescovo, dopo la celebrazione della Messa, ha sempre riservato un momento per una riflessione, alcune comunicazioni e un confronto aperto. La festa quest’anno coincide però con il viaggio del vescovo a Roma per il Consiglio permanente della Cei. Nell’impossibilità di essere presente monsignor Beschi è ricorso quindi all’invio di una lettera aperta e inviata via mail a «giornalisti, comunicatori, web influencer, addetti in uffici stampa o in poliedriche attività nell’arcipelago dei media». Il vescovo focalizza alcuni punti centrali della professione «capace di creare l’ossatura della consapevolezza in qualunque società». Accanto al grazie per il lavoro svolto per la terra bergamasca, il vescovo evidenzia il rapporto fondamentale tra una «passione che diventa servizio al bene comune». Una passione e un servizio che diventano «missione» capace di mettere al centro la persona umana. «Vi voglio ringraziare – scrive – per quando al centro della notizia viene posta l’attenzione all’uomo, chiunque esso sia. Se la critica è non solo legittima, ma anche necessaria, così come la denuncia del male, tuttavia il rispetto dell’altro, della sua vita, dei suoi affetti non può essere un optional». L’augurio posto in chiusura della lettera sprona gli operatori del mondo della comunicazione a essere «capaci di profezia, capaci di visioni che aprano l’orizzonte della speranza, capaci di parole intelligenti, che sappiano aiutare a leggere in profondità con testa e cuore le vicende della storia e della cronaca locale». Alla sua lettera ha allegato il testo del discorso che Papa Francesco ha tenuto nel settembre scorso al Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti. Per la festa del patrono San Francesco di Sales martedì 24 gennaio alle 10 monsignor Vittorio Nozza, vicario episcopale per i laici e la pastorale, presiederà la Messa nella chiesa di Santa Maria delle Grazie

© RIPRODUZIONE RISERVATA