Liste d’attesa negli ospedali lombardi «Stanziati 11 milioni per abbatterle»

Liste d’attesa negli ospedali lombardi
«Stanziati 11 milioni per abbatterle»

Regione Lombardia ha stanziato 11 milioni di euro per abbattere le liste d’attesa negli ospedali. Lo ha annunciato l’assessore Giulio Gallera.

«Uno stanziamento di 11 milioni di euro per ridurre al massimo a 30 i giorni per effettuare 6 prestazioni che rappresentano quelle che per numerosità e tempo di attesa rappresentano una parte predominante delle prestazioni erogate; individuazione di un unico responsabile aziendale dei tempi di attesa; un sito internet www.prenotasalute.regione.lombardia.it con indicate le disponibilità di tutte le strutture sanitarie pubbliche e private regionali. Queste sono solo alcune delle misure contenute nell’ultima delibera di Giunta che abbiamo approvato e che si aggiungono agli altri interventi già messi in campo per ridurre le liste d’attesa, come avevamo promesso». Lo ha detto l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera commentando la delibera sulla riduzione dei tempi d’attesa approvata nell’ultima seduta di Giunta.

APPROPRIATEZZA E AMBULATORI APERTI - “Con questo importante provvedimento – ha spiegato l’assessore – e l’attuazione della riforma sanitaria con la presa in carico dei pazienti cronici che sono quelli che usufruiscono del 70 per cento delle prestazioni erogate dal sistema sanitario regionale, andiamo a imprimere una forte accelerazione sul contenimento delle liste d’attesa.All’interno della delibera - ha aggiunto - abbiamo previsto anche la predisposizione di apposite linee guida, elaborate coi professionisti, sull’appropriatezza prescrittiva, con particolare riferimento alla priorità di erogazione; l’obbligo di prenotazione dei controlli post ricovero già all’atto della dimissione ospedaliera (tale intervento rappresenta una importante novità poiché è una necessità molto sentita dai pazienti); la prosecuzione del progetto ‘Ambulatori aperti’ per continuare ad erogare prestazioni la sera e il sabato; e la programmazione delle assunzioni in relazione alle specialità che necessitano di interventi sui tempi di attesa”.

6 PRESTAZIONI – “Le 6 prestazioni individuate, maggiormente richieste e con tempi d’attesa più lunghi – ha evidenziato il titolare regionale della Sanità - sono: visita oculistica, ecodoppler cardiaco, ecografia della mammella, mammografia, ecografia dell’addome e colonscopia. Per i prossimi anni saranno individuate ulteriori risorse in relazione ai dati delle prestazioni che meritano maggior attenzione.

MOSA – “Grazie al lavoro svolto per far confluire su un unico flusso informativo, Mosa, le disponibilità di agenda per tutte le prestazioni ambulatoriali erogate in regime di SSN di tutte le strutture pubbliche e private a – ha concluso Gallera – è stato realizzato un unico sito regionale www.prenotasalute.regione.lombardia.it che viene aggiornato quotidianamente con le prime 5 disponibilità comunicate da tutte le strutture erogatrici, pubbliche e private, attraverso al quale i cittadini possono: conoscere tutte le informazioni e i canali di prenotazione (sia on line che non); disponibilità di agenda delle singole prestazioni nelle diverse strutture; procedere con la prenotazione se si è in possesso di prescrizione del medico”.

APP - Entro i prossimi giorni sarà disponibile sugli store dei dispositivi mobili (android e ios) anche l’app “Salutile Prenotazioni” che permetterà le stesse funzionalità del sito e consentirà di effettuare direttamente la prenotazione differita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA