Lite tra coniugi ubriachi Accoltellato davanti ai figli

Lite tra coniugi ubriachi
Accoltellato davanti ai figli

Domenica all’alba le forze dell’ordine sono dovute intervenire in centro città per una lite tra una coppia di stranieri, lei casalinga boliviana di 34 anni e lui operaio peruviano di 52, incensurati.

Stando ai primi accertamenti, i due verso le 5,30 avrebbero cominciato a litigare per futili motivi. Erano entrambi ubriachi e l’alcol ha esasperato gli animi. Da tempo, infatti, la coppia non va d’accordo e i vicini hanno raccontano di numerose liti avvenute in questi mesi. Al culmine dell’ennesima discussione, però, ieri la 34enne ha afferrato un coltello da cucina e ha colpito il marito all’addome. Una ferita superficiale che non ha provocato grosse conseguenze: l’uomo se la caverà in sette giorni. Immediati i soccorsi: sul posto (omettiamo l’esatta ubicazione della casa a tutela dei figli minori della coppia) è intervenuta un’ambulanza insieme a una pattuglia di carabinieri. Mentre i sanitari soccorrevano il peruviano, trasportato all’ospedale Papa Giovanni XXIII, i carabinieri hanno portato la moglie al comando di via delle Valli. È stata denunciata a piede libero per lesioni aggravate e il coltello è stato sequestrato. I due figli sono stati temporaneamente affidati alla sorella della donna.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 8 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA