«Lo sguardo in un tocco» I monumenti di Bergamo prendono vita

«Lo sguardo in un tocco»
I monumenti di Bergamo prendono vita

I monumenti di Bergamo prendono vita in una serie di riproduzioni a rilievo, dedicate a chi legge con le dita.

Nati dalla necessità di offrire un’esperienza di visita sempre più inclusiva della città, i «monumenti tattili», riproduzioni a rilievo di dodici edifici ed elementi architettonici particolarmente significativi della città, vengono presentati il 21 settembre in occasione dell’anteprima delle Giornate Europee del Patrimonio, il cui tema quest’anno è «L’arte di condividere». Condividere le bellezze della città,offrendo il piacere di poter «guardare» con le proprie dita le meraviglie di Bergamo.

Grazie alla collaborazione con l’Uici, l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, Sezione di Bergamo, sono state elaborate le dodici rappresentazioni,che riproducono icone ed edifici cittadini, mettendone in luce le principali caratteristiche architettoniche e artistiche, semplificate per agevolarne l’esplorazione tattile. Ogni immagine è accompagnata da una duplice descrizione in alfabeto Braille e con caratteri ingranditi e contrasti cromatici leggibili anche dagli ipovedenti.

«Le illustrazioni si inseriscono nel progetto dedicato all’accessibilità portato avanti dal Servizio Attuazione Strategie Turistiche e Culturali del Comune di Bergamo – spiega l’assessore alla Cultura Nadia Ghisalberti – volto a rendere il turismo in città sempre più alla portata di tutti».

Il progetto ha portato inizialmente all’installazione del plastico all’Infopoint in piazzale Marconi, integrato dalle nove mappe turistiche tattili cartacee, ausili sviluppati per l’esplorazione della città eper la mobilità autonoma. Presentati al pubblico lo scorso febbraio, hanno suscitato interesse e curiosità, tanto da stimolare la creazione di nuovi supporti tattili.

È nato così Lo sguardo in un tocco. Facendo scorrere le dita sulle illustrazioni, diventa possibile percorrere un itinerario che attraversa la città, Alta e Bassa, partendo da Porta Nuova fino a Piazza Duomo.

Le mappe e ora anche i monumenti tattili dedicati ai disabili visivi, sono in distribuzione presso gli Infopoint di Città Bassa in Piazzale Marconi e di Città Alta presso la Torre del Gombito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA