Luca e Matteo, il ricordo un anno dopo «I loro sorrisi non scompariranno mai»
La celebrazione sul campo dell’Olimpia (Foto by Colleoni)

Luca e Matteo, il ricordo un anno dopo
«I loro sorrisi non scompariranno mai»

La comunità di Sant’Anna in Borgo Palazzo martedì 4 agosto ha ricordato Luca Carissimi e Matteo Ferrari, morti tragicamente un anno fa ad Azzano San Paolo.

Una veglia e una Messa nell’oratorio di Sant’Anna in Borgo Palazzo per ricordare Luca Carissimi e Matteo Ferrari a un anno dalla loro tragica morte.Nella serata di martedì 4 agosto, dalle 20,30 in poi, la comunità si è riunita per tenere viva, attraverso la preghiera, la memoria dei due ragazzi di 21 e 18 anni che hanno perso la vita a seguito dei fatti avvenuti nella notte tra il 3 e il 4 agosto 2019 ad Azzano San Paolo, quando, in sella a una Vespa, vennero travolti dall’auto dell’allora 33enne Matteo Scapin (tuttora agli arresti domiciliari, il processo a suo carico è alle battute iniziali), con cui avevano avuto una lite cominciata in discoteca. Tanta gente ha voluto partecipare al ricordo dei due ragazzi, soprattutto giovani, nel campo da calcio dell’Olimpia. All’interno dell’oratorio è stato anche realizzato un murale raffigurante i due ragazzi, accompagnato dalla scritta: «Non lottiamo per qualcosa... ma per qualcuno». «I loro sorrisi non sono scomparsi e mai scompariranno», le parole del curato don Giovanni Crippa durante l’omelia.

La Messa

La Messa
(Foto by Colleoni)

Il murale in oratorio

Il murale in oratorio
(Foto by Colleoni)

Uno striscione dedicato ai due ragazzi

Uno striscione dedicato ai due ragazzi
(Foto by Colleoni)


© RIPRODUZIONE RISERVATA