Luciana, esempio civico a Mapello La sla non ferma la voglia di votare
Il seggio elettorale a Mapello

Luciana, esempio civico a Mapello
La sla non ferma la voglia di votare

Esempio civico a Mapello: la malattia non ha fermato la voglia di votare della signora Luciana.

Debuttanti della scheda e votanti di lungo corso non mancano mai ad ogni consultazione. Ma la partecipazione degli elettori alle amministrative nei piccoli centri ha il valore aggiunto delle aspettative concrete. E quindi anche il senso di responsabilità aumenta in proporzione alla ridotta distanza tra i candidati e chi li vota. U n esempio significativo del desiderio di esserci e contare arriva da Mapello, dove ha votato Luciana Biffi, malata di Sla e autrice del libro «Cambio di stagione». «Nei giorni scorsi abbiamo visto i volantini dei tre candidati sindaco - spiega il marito, Diego Malvestiti -. Le ho mostrato uno a uno i candidati e si è soffermata su uno. Quindi nella cabina elettorale, dove mi sono recato con lei in veste di accompagnatore come avvenuto altre volte, ho espresso il suo voto».

Senso civico in prima fila anche Villa d’Ogna: i sei elettori più giovani si sono presentati puntualmente per esprimere la loro preferenza. Non hanno mancato all’appuntamento neppure le dieci suore, ultra settantenni, ospiti del locale pensionato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA