L’ufficio postale prende vita con i colori C’è lo zampino del Baro – Le Foto

L’ufficio postale prende vita con i colori
C’è lo zampino del Baro – Le Foto

Chi l’ha detto che un ufficio postale deve essere grigio e brutto? E’ quello che ha pensato la direttrice dell’ufficio postale di Corsico, che ha deciso di dare nuovo colore all’edificio di via Visconti di Modrone.

L’opera è stata affidata a un’istituzione della street art: Paolo Baraldi, per il tutti il Baro. Il murale è stato realizzato nei giorni scorsi e presentato dalla direttrice di Filiale Milano 3 Sud Nicoletta Paris e dalla Direttrice dell’Ufficio postale locale Stefania Ruffino. «I murales – ha sottolineato Paris al quotidiano online Mi-Lorenteggio - sono un modo per contribuire a rendere visibile il cambiamento di Poste Italiane, i muri esterni che si colorano grazie al lavoro degli street artist corrispondono alle novità che stiamo introducendo da qualche tempo negli uffici postali, grazie all’aiuto delle nuove tecnologie. Attraverso il progetto P.A.I.N.T. (Poste e Artisti Insieme nel Territorio) si è inteso valorizzare gli uffici postali, per sottolineare il radicamento di Poste Italiane nel tessuto sociale».

«Spesso – evidenzia il sindaco Filippo Errante – siamo costretti a fronteggiare una vera e propria emergenza, adottando misure anche preventive, per evitare che i muri della nostra città vengano imbrattati. Chi, a Corsico, vuole esprimere la propria arte può farlo, valorizzando e vivacizzando con i colori degli spazi altrimenti grigi. La proposta di Poste italiane va proprio in questa direzione e noi l’abbiamo accolta con piacere”.

Il Baro è stato protagonista di una delle puntate de «L’Eco di Bergamo Incontra», che vi riproponiamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA