Malagò: «Atalanta modello» - Foto Lo stadio   da dentro, le curve «quadrate»
L’interno dello stadio visto dalla futura curva Nord

Malagò: «Atalanta modello» - Foto
Lo stadio da dentro, le curve «quadrate»

Siglata a Roma l’intesa tra Atalanta, Ubi Banca e Credito sportivo per il finanziamento dell’operazione Malagò : Rinascimento sportivo. Percassi: Ora avanti. Un progetto da 35 milioni di euro totali.

«L’Atalanta è un’eccellenza di cui essere orgogliosi». Giovanni Malagò, presidente del Coni, ha parole di miele per i nerazzurri. Il cielo è grigio a Roma, ma l’umore è anche più cupo nel palazzo del Comitato olimpico nazionale, al Foro Italico. Fuori c’è un plotone di giornalisti e telecamere in attesa di una sua dichiarazione sulla disfatta azzurra contro la Svezia.

foto rendering stadio

foto rendering stadio

All’incontro ci sono i vertici del Comitato olimpico nazionale, ci sono i Percassi, c’è anche il ministro dello Sport Luca Lotti (e il collega Maurizio Martina seduto in platea che plaude a «un progetto ambizioso che farà bene a Bergamo»). Il presidente del Coni prova per un attimo a non pensare alla figuraccia della Nazionale e guarda Antonio e Luca Percassi, presidente e ad dell’Atalanta, padre e figlio: «Oggi è un momento importante perché c’è una famiglia, di cui ho molta stima, che ha deciso di fare un passo che può sembrare ovvio ma che invece rappresenta un’eccezione». Uno stadio di proprietà, un impianto modello da 24 mila posti, un’operazione pesante (da 35 milioni di euro) insieme a Ubi Banca e Istituto per il Credito sportivo. In origine fu la Juventus con l’Allianz stadium e «ora ci sono altre società che si stanno muovendo». Malagò parla di una nuova fase, di un «rinascimento sportivo» da perseguire.

Su L’Eco oggi in edicola altre immagini inedite del progetto interno del nuovo stadio


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 15 novembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA