Malta, autobomba uccide giornalista L’ultimo post: «Corrotti ovunque»

Malta, autobomba uccide giornalista
L’ultimo post: «Corrotti ovunque»

Deceduta la blogger Daphne Caruana Galizia. Quindici giorni fa aveva depositato una denuncia dopo aver ricevuto minacce di morte: 53 anni, aveva accusato, sul suo blog, il governo di corruzione. Il premier Muscat: «Tutti sanno quanto fosse critica nei miei confronti: ma non si può giustificare questo atto barbaro»

La giornalista e blogger maltese Daphne Caruana Galizia è stata uccisa nel pomeriggio di lunedì 16 ottobre in seguito all’esplosione della sua auto, nella città di Brinjia. Secondo quanto riporta il Times of Malta, l’esplosione è avvenuta intorno alle 15. «E’ un attacco barbaro a una cittadina e alla libertà di espressione. Non avrò pace finchè giustizia non sarà fatta. Il paese merita giustizia», ha commentato il premier maltese Joseph Muscat.

la carcassa dell’auto dopo l’esplosione

la carcassa dell’auto dopo l’esplosione
(Foto by Rene Rossignaud)

La giornalista Daphne Caruana Galizia, era diventata celebre a seguito dello scandalo dei “Maltafiles», una inchiesta internazionale indipendente secondo la quale «lo Stato nel Mediterraneo fa da base pirata per l’evasione fiscale in Ue». Galizia era stata denominata «una donna Wikileaks» da Politico, che l’aveva inserita tra le 28 personalità che «stanno agitando l’Europa». (ANSA)


© RIPRODUZIONE RISERVATA