Manifestazioni sportive, nuovo bando 1.2 milioni per le spese organizzative

Manifestazioni sportive, nuovo bando
1.2 milioni per le spese organizzative

Si parte con 1,2 milioni di euro, che potrebbero però salire a due milioni in presenza di risorse aggiuntive. È quanto messo a disposizione del nuovo bando a sostegno di manifestazioni sportive sul territorio lombardo, riconducibili a tutte le discipline olimpiche, paralimpiche e le discipline sportive associate, sia di carattere agonistico sia dilettantistico, realizzate o da realizzarsi nel periodo che va dall’inizio dell’anno in corso al 31 marzo 2018.

Le domande di contributo devono essere presentate tramite l’applicativo informatico Siage «Sistema agevolazioni» (www.agevolazioni.regione.lombardia.it) a partire dalle ore 9 di mercoledì 15 febbraio 2017 ed entro le scadenze previste in funzione del trimestre in cui la manifestazione viene realizzata (comunque non oltre il 30 novembre 2017). Per le manifestazioni del primo trimestre 2017 che, alla data di presentazione della domanda, sono già state realizzate, dovrà essere comunque presentata la domanda entro il 15/03/2017. Possono ricevere contributi a fronte della realizzazione di eventi e manifestazioni sportive esclusivamente i soggetti aventi sede legale e/o operativa in Lombardia.

Il contributo, a fondo perduto, è destinato a sostenere le spese della manifestazione sportiva ed è riconosciuto nella misura massima di 15 mila euro e minima di 500 euro. Il contributo regionale non potrà essere superiore alla differenza fra il totale delle uscite ed il totale delle entrate relative alla realizzazione della manifestazione. Tra le spese sostenute ammesse, l’affitto e l’allestimento spazi, noleggio di attrezzature, servizio di ambulanza e sicurezza, assicurazione, tasse e imposte, prestazioni professionali di atleti, allenatori, istruttori, tecnici, arbitri, giudici di gara e personale sanitario e parasanitario e relativo rimborso spese (escluso il personale interno), materiale promozionale e premi in beni materiali. Per informazioni: 02/6765.2928, 02/6765.2355, dal lunedì al venerdì, ore 9.30-12.30 e 14.30-16.30; o posta elettronica: [email protected]


© RIPRODUZIONE RISERVATA