Manolo Gabbiadini positivo al coronavirus
«Qualche linea di febbre, ma sta bene»

Il calciatore bergamasco della Sampdoria è il secondo giocatore di Serie A positivo. «La società sta attivando in queste ore tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa».

Manolo Gabbiadini positivo al coronavirus «Qualche linea di febbre, ma sta bene»
Manolo Gabbiadini
(Foto di Ansa/Simone Arveda)

La Sampdoria ha reso noto che «il calciatore Manolo Gabbiadini è risultato positivo al Coronavirus-COVID-19». L’attaccante «ha qualche linea di febbre, ma sta bene. La società sta attivando in queste ore tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa». Gabbiadini, classe 1991, è il secondo giocatore della Serie A risultato positivo al tampone. Il primo, mercoledì, era stato Daniele Rugani, venticinquenne difensore della Juventus.

Il Verona è stata l’ultima squadra che ha giocato contro la Sampdoria: è accaduto l’8 marzo scorso a porte chiuse e Gabbiadini è rimasto in campo per 60’. La società ha quindi comunicato la sospensione delle attività: «Hellas Verona FC rende noto che, a seguito del comunicato di U.C. Sampdoria riguardo alla positività del calciatore Manolo Gabbiadini al COVID-19, viene sospesa ogni attività agonistica programmata sino a nuova comunicazione», scrive il Verona con una nota sul proprio sito. «Il Club gialloblù si sta attivando per predisporre tutte le procedure necessarie».

© RIPRODUZIONE RISERVATA