Materne e nidi in arrivo 4,4 milioni «Ridurranno i costi delle famiglie»

Materne e nidi in arrivo 4,4 milioni
«Ridurranno i costi delle famiglie»

Dal Governo ai Comuni per i servizi della fascia 0-6 anni.

Oltre 4 milioni e 400 mila euro per i Comuni bergamaschi. Sono in arrivo i fondi del Piano pluriennale nazionale per la promozione del «Sistema integrato di educazione e di istruzione da 0 a 6 anni», che ha come obiettivo sostenere la gestione di nidi, sezioni primavera e scuole dell’infanzia statali, comunali e paritarie, la costruzione di nuove strutture o la riqualificazione di quelle esistenti.

Il Piano, previsto da uno dei decreti attuativi della legge sulla Buona Scuola, prevede un finanziamento nazionale di 209 milioni di euro, di cui 40 destinati alla Lombardia. «Una misura strutturale e continuativa che sostiene i Comuni negli investimenti educativi in nidi, sezioni primavera e scuole dell’infanzia statali, comunali e paritarie – spiega la deputata Pd Elena Carnevali – mirando all’incremento generale dei servizi e concorrendo alla riduzione dei costi a carico delle famiglie». Un programma di finanziamento che durerà nel tempo: sono previsti infatti a livello nazionale 224 milioni di euro per il 2018 e 239 milioni a decorrere dal 2019. Fondi che il Miur erogherà nelle casse comunali. «I servizi che interessano la fascia da 0 a 6 anni – continua Carnevali – con questo Piano abbandonano la dimensione di servizi a domanda individuale oggi spesso legati alle disponibilità dei Comuni ed entrano a pieno titolo in quella educativa. Viene così valorizzata la funzione educativa di queste istituzioni che integrano l’opera della famiglia». Il dettaglio comune per comune su l’Eco di Bergamo.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 9 dicembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA