Maturità, ecco la seconda prova Tra Seneca e ruote quadrate

Maturità, ecco la seconda prova
Tra Seneca e ruote quadrate

È il giorno di una prova molto temuta per chi sta facendo l’Esame di Stato

Seconda prova della Maturità 2017 stamani per circa mezzo milione di studenti impegnati con gli esami in tutta Italia. Al Classico i ragazzi dovranno vedersela con la versione di latino:è Seneca l’autore proposto, con un brano tratto da «Il valore della filosofia». Allo Scientifico, come di consueto, c’è Matematica: tra le tracce proposte c’è anche un problema sulla possibilità di pedalare su una bicicletta a ruote quadrate, citando il caso del MoMath Museum of Mathematics di New York. Nel problema sulla bici quadrata si chiede di calcolare il profilo della pedana per far muovere una bicicletta dalle ruote quadrate. Un secondo problema con il quale si stanno cimentando gli studenti dello scientifico è lo studio di una funzione. Su due problemi e dieci domande, per superare la prova agli studenti è richiesto di risolvere almeno un problema e di rispondere ad almeno cinque domande.

Il questionario, composto da 10 domande, è articolato su più livelli di difficoltà. Il concetto di cultura nella società di massa e le sue implicazioni pedagogiche sono lo spunto da cui parte la traccia del Liceo delle scienze umane, indirizzo tradizionale. Mentre per l’indirizzo Economico Sociale il tema proposto è la disoccupazione, con un invito a studentesse e studenti a riflettere, fra l’altro, sul ruolo che la Costituzione assegna allo Stato «per limitare i danni derivanti da eventi recessivi accompagnati da crescita della disoccupazione». Al Liceo linguistico, per la prova di Inglese, il tema di attualità verte sul rapporto fra povertà e istruzione.

Il tema di Economia Aziendale (indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing) parte dall’analisi dello stralcio di un report aziendale per redigere il budget degli investimenti, lo stato patrimoniale e il conto economico. Il tema di Topografia (indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio) specifica che per la soluzione dei quesiti proposti nella seconda parte è possibile avvalersi delle «conoscenze e competenze maturate attraverso le esperienze, qualora effettuate, di alternanza scuola-lavoro, stage e formazione in azienda».

Sono queste alcune delle tracce proposte per la seconda prova della Maturità. Stamattina alle 8.30 le scuole hanno ricevuto la chiave per aprire il plico digitale del secondo scritto. «Le tracce - spiega la ministra Valeria Fedeli - avevano anche oggi un carattere di attualità, in molti casi partivano da spunti pratici vicini alla quotidianità delle ragazze e dei ragazzi. La riflessione sulla filosofia proposta dalla versione di Latino è un bel riferimento alla missione della scuola che è quella di formare cittadine e cittadini consapevoli, di aiutare studentesse e studenti a sviluppare il pensiero critico». La terza prova, assegnata da ciascuna commissione d’esame, è in calendario lunedì 26 giugno, con slittamento al 27 nelle scuole sede di seggio in caso di ballottaggi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA