Bergamo, maxi rissa in via Sardegna  Tentano di calmare gli animi, 2 aggrediti
Via Sardegna, a Bergamo

Bergamo, maxi rissa in via Sardegna
Tentano di calmare gli animi, 2 aggrediti

Una maxi rissa è scoppiata in via Sardegna a Bergamo, nel quartiere di San Tomaso, con una decina di persone coinvolte.

La vicenda risale alle serata di sabato 3 giugno, tra le 21.30 e le 23.30. A litigare una decina di sudamericani che, a causa delle tensioni che sono scoppiate nel gruppo, hanno danneggiato anche delle auto parcheggiate nella via. Richiamati dal rumore anche due romani, che sono scesi dall’appartamento dove alloggiavano a Bergamo, per calmare gli animi. Si tratta di due uomini, in città per fare visita ad alcuni parenti che avrebbero cercato di sedare la rissa, timorosi anche che la loro macchina venisse danneggiata dal gruppo.

Una «intromissione» che non è però piaciuta a uno dei sudamericani coinvolto nella rissa: l’ecuadoriano, di 21 anni, li ha quindi aggrediti e picchiati. Il giovane, probabilmente sotto l’effetto dell’alcol e noto alle forze dell’ordine per precedenti in rissa, droga, estorsione e porto d’armi, avrebbe anche sfondato con la testa il lunotto di una vettura parcheggiata sulla strada e poi sarebbe salito sulla sua macchina: così avrebbe tentato di investire i due romani che si trovavano sul marciapiede.

Fortunatamente il 21enne è fallito nel suo intento, per poi scappare in auto: è stato arrestato poco dopo dalle forze dell’ordine. Ora è accusato non solo di rissa e resistenza: nei suoi confronti potrebbe essere contestato anche il tentato omicidio.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 6 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA