Meteo, inizia fase anomala Caldo da fine estate, oltre 25 gradi

Meteo, inizia fase anomala
Caldo da fine estate, oltre 25 gradi

Un fine settimana all’insegna del sole e del caldo «anomalo». Si potrebbero raggiungere temperature oltre i 25 gradi. Non si prevedono cambiamenti per tutta settimana prossima.

Un super anticiclone, come lo definisce 3BMeteo.com, è quello che sta investendo in queste ore il nostro Paese e la nostra provincia. Sole splendente, in pianura un po’ velato al mattina da foschia ma che riporta bruscamente il tempo a fine estate con un caldo anomalo che resterà ancora per molti giorni. La giornata più calda dovrebbe essere quella di lunedì con 25 gradi ma sia sabato, sia domenica si raggiungeranno i 24. Una temperatura ben al di sopra della media del periodo e che nel sud Italia sfiorerà i 30 gradi e potrebbero essere giornata ancora da spiaggia.

Un vasto campo di alta pressione dominerà sul nostro Paese nel corso del weekend, determinando una serie di giornate assolate e con temperature anomale per questo periodo dell’anno, quasi tardo estive. Valori diurni anche fino a 25/27°C si registreranno su molte città, mentre le minime rimarranno frizzanti e comprese tra 10 e 15°C. Giungerà inoltre aria molto calda in quota, con zero termico che nel corso del weekend si attesterà quasi a 4000m sull’arco alpino: località come Livigno potranno raggiungere durante il giorno massime di 18/20°C!

Oggi ancora un po’ di nuvole basse insisteranno sul Friuli VG ma anche tra Liguria orientale e alta Toscana. Nel weekend sarà invece sole su tutto il Paese; le nebbie saranno poco diffuse durante le ore più fredde, concentrate al più nelle valli del Centro-Nord e in prossimità del fiume Po, comunque in rapido dissolvimento con l’andar della mattina. Almeno fino a metà della prossima settimana non si intravedono particolari cambiamenti, la figura anticiclonica continuerà a resistere nei prossimi sette giorni soprattutto sull’Europa centro-meridionale e verso i Balcani ( dove le temperature saranno ben oltre la media, con condizioni tardo estive ), mentre in sede britannica potrebbe iniziare a farsi strada una perturbazione atlantica intorno a giovedì 19, i cui effetti sull’Italia sarebbero ancora molto incerti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA