Meteo, l’autunno arriva davvero Domenica previsti pioggia e temporali

Meteo, l’autunno arriva davvero
Domenica previsti pioggia e temporali

Dopo il caldo anomalo che anche in provincia di Bergamo ha allungato, e di molto, la coda estiva, arriva davvero l’autunno.

Come spiegano gli esperti di 3BMeteo, per le giornate di domenica e lunedì è prevista una perturbazione che anche in Bergamasca porterà pioggia, vento e temporali.

«Il potente anticiclone che da giorni tiene lontano l’Autunno sull’Italia ha le ore contate, ma fino a tutto sabato manterrà il tempo stabile e soleggiato su gran parte della Penisola. Stabilità vorrà dire anche ristagno di smog e inquinanti, specie sulla Valpadana, dove l’aria si manterrà pessima e il tempo grigio e fosco – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara. “Le temperature si manterranno altresì ben oltre le medie del periodo, con ancora punte di 24-25°C, fatta eccezione per le aree interessate da nubi e nebbie».

TRA DOMENICA E LUNEDI’ FRONTE FREDDO CON PIOGGE E TEMPORALI– «Sabato sera si avvicinerà una perturbazione in arrivo dal Nord Atlantico, collegata ad un potente ciclone sulle Isole Britanniche, che porterà nubi e prime piogge su Alpi, alto Piemonte, Lombardia, Levante Ligure e nord Toscana – prosegue Ferrara di 3bmeteo.com – Domenica il fronte freddo attraverserà la Penisola portando piogge e temporali sparsi su Nordest, Lombardia, regioni del Centro, Campania, in estensione anche al resto del Sud a fine giornata; possibili fenomeni localmente intensi anche accompagnati da grandine. In gran parte saltati invece Nordovest e Sardegna, salvo qualche fenomeno sulla Liguria di Levante. Lunedì rovesci sparsi si attarderanno al Sud e sul medio versante Adriatico, mentre sul resto della Penisola avremo un generale miglioramento».

VENTO IN DECISO RINFORZO E NETTO CALO TERMICO – «Il passaggio della perturbazione sarà inoltre accompagnato da un deciso calo delle temperature specie in montagna e al Centrosud, dove si perderanno anche oltre 10°C rispetto ai giorni scorsi. La neve tornerà così ad interessare le Alpi fin sotto i 1500m, ma anche la dorsale adriatica fin verso i 1100-1300m, specie tra Romagna, Marche e Abruzzo. Oltre al calo termico ci sarà un deciso rinforzo del vento dapprima di Libeccio e Ponente, poi di Maestrale e Tramontana, con raffiche anche di oltre 50-60km/h. Una buona notizia sul fronte inquinamento, con una bella ripulita all’aria in particolare in quelle zone affette dallo smog come la Valpadana».

MA DA MARTEDI’ TORNA L’ANTICICLONE – «Questa fase finalmente più consona all’Autunno sarà tuttavia solo una breve comparsata, in quanto nella prossima settimana l’anticiclone tornerà a dettare legge su gran parte dell’Italia, fatta eccezione per maggiore variabilità all’estremo Sud e sul basso versante Adriatico dove potrà ancora verificarsi qualche breve rovescio» – concludono da 3bmeteo.com

Lo smog se ne andrà? Secondo Arpa sì. Secondo le previsioni elaborate dal Servizio meteorologico regionale dell’Agenzia, oggi sulla Lombardia condizioni ancora favorevoli all’accumulo degli inquinanti. Per sabato si prevede tempo variabile con possibilità di isolati rovesci su Nordovest e Pavese. Domenica il passaggio di una perturbazione nordatlantica porterà piogge sparse e temporali sulla zona centrorientale della regione e, dal pomeriggio, rinforzo dei venti anche a carattere di foehn sui settori occidentali e in quota. Le condizioni quindi saranno favorevoli alla dispersione degli inquinanti, fino a diventare molto favorevoli lunedì, giornata con cielo sereno o poco nuvoloso e venti da moderati a localmente forti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA