«Mi sento male», poi perde i sensi Senzatetto muore alla stazione
La stazione ferroviaria (Foto by Archivio)

«Mi sento male», poi perde i sensi
Senzatetto muore alla stazione

Bergamo, mercoledì 3 marzo l’intervento del 118 per soccorrere un uomo colto da un malore alla stazione ferroviaria. Ha chiesto aiuto a un addetto alle pulizie, poi ha perso i sensi e non si è più ripreso.

Un uomo di 56 anni, originario del Ghana, è morto mercoledì mattina per un malore alla stazione ferroviaria di Bergamo. Si tratta di un senzatetto che si trovava nella sala d’attesa con le vetrate all’ingresso dell’edificio. Secondo una prima ricostruzione, verso le 6 l’uomo, che per la notte si era sistemato sul pavimento con alcune coperte, ha chiesto aiuto a un addetto alle pulizie, dicendo che non si sentiva bene e aveva bisogno di un’ambulanza. Poco dopo ha perso conoscenza. L’operatore ha subito chiamato i soccorsi e sul posto sono arrivate un’automedica e un’ambulanza, ma nonostante l’intervento dell’équipe sanitaria, l’uomo non si è più ripreso. Del fatto è stata informata la Questura, che ha avviato gli accertamenti sull’identità dell’uomo, che non aveva con sé i documenti, ed è riuscita a identificarlo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA