Milano, consumo critico e sostenibile In Fiera cinque eccellenze orobiche

Milano, consumo critico e sostenibile
In Fiera cinque eccellenze orobiche

Dal 10 al 12 marzo a Fieramilanocity si svolgerà «Fa’ la cosa giusta!», la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Dalla canapa, al bambù fino al mais spinato e alle vacanze imperfette ecco la schiera delle eccellenze bergamasche del settore.

Dal 10 al 12 marzo 2017 nei padiglioni 3 e 4 di fieramilanocity si aprirà al pubblico la quattordicesima edizione di Fa’ la cosa giusta!, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. L’edizione 2016 si è chiusa con 70mila presenze, 770 espositori e 300 appuntamenti in programma culturale, 550 giornalisti accreditati, 4000 studenti partecipanti al progetto scuole. Fa’ la cosa giusta! 2017 sarà caratterizzata da 11 sezioni tematiche, che spazieranno dagli ambiti storici come la moda o l’arredamento sostenibile, fino ai temi emergenti come la scelta vegana e cruelty free, passando per gli spazi dedicati all’associazionismo e all’economia carceraria.

fa la cosa giusta

fa la cosa giusta

Cinque storie di sostenibilità arrivano dal territorio della provincia di Bergamo. Da Villa d’Almè arriva Limes, che grazie alle sue ricerche sui filati di lino e canapa, pregiati e totalmente naturali, produce tessuti che risultano essere perfetti isolanti termici e permettono la traspirazione della pelle, senza avere bisogno di trattamenti con pesticidi chimici. Un’alternativa intrigante per un abbigliamento più sano e in linea con la natura.

Sempre nelle aree dedicate al Critical Fashion, potrete conoscere Più o meno. Questo progetto dedicato alla moda è nato in opposizione ai dettami convenzionali, con la volontà di re-interpretare il concetto di «taglia». Al centro di questo progetto c’è la donna, libera di manifestare la propria bellezza in abiti caratterizzati da linee morbide e geometrie che non nascondono ma valorizzano. I loro capi raccontano emozioni, in un’accurata varietà di materiali e fantasie.

fa la cosa giusta

fa la cosa giusta

Per la categoria Mangia come parli, un’intrigante novità: BambùBio da Urgnano. La scoperta di un nuovo «alimento» durante un viaggio in Cina, ha portato la titolare dell’azienda a creare una piantagione che oggi vanta più di 2.000 piante di bambù, coltivate con prodotti biologici. Il bambù, considerato da molti come uno dei cibi del futuro, a basso contenuto di grassi e ricco di fibre, proteine e aminoacidi, viene utilizzato per la produzione di germogli sottolio, biscotti, grissini, tisane, formaggi di soia e per la produzione limitata di caciotta stagionata alle foglie di bambù.

Fa' la cosa giusta! fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili che Terre di Mezzo Eventi organizza dal 18 al 20 marzo a Fieramilanocity a Milano

Fa' la cosa giusta! fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili che Terre di Mezzo Eventi organizza dal 18 al 20 marzo a Fieramilanocity a Milano
(Foto by Maurizio Ferrari)

Anche quest’anno arriva da Leffe l’Azienda agricola di Adriano Galizzi, che ritornerà a raccontarci della sua storia di amore con la terra. Produce prodotti tipici, come le gallette e la farina al mais Spinato di Gandino, secondo logiche di piena sostenibilità ambientale, valorizzando il territorio e le sue tradizioni locali.

«Fa’ la cosa giusta!»

«Fa’ la cosa giusta!»

L’Associazione il volo della rondine di Bergamo si troverà negli spazi dedicati al Turismo consapevole, dove presenterà la sua offerta di vacanze naturali “imperfette”: esperienze da costruire con le persone del territorio, ospiti e ospitanti. Numerose sono le attività offerte durante la vacanza, dall’area dell’alimentazione e salute fino allo spirito e benessere, passando per momenti di sensibilizzazione sul tema della decrescita.FA’ LA COSA GIUSTA! 2017 da venerdì 10 a domenica 12 marzo fieramilanocity, Padiglioni 3 e 4, via Colleoni, GATE 4, Milano. (Metropolitana M5 “Lilla”, fermata Portello, davanti all’ingresso di Fa’ la cosa giusta! ) Giorni e orari di apertura: Venerdì 10 marzo: 9 - 21 Sabato 11 marzo: 9 – 22 Domenica 12 marzo: 10 – 20. Ingresso con catalogo, acquistabile all’entrata al prezzo di 7 euro.

«Fa’ la cosa giusta!»

«Fa’ la cosa giusta!»


© RIPRODUZIONE RISERVATA