Milano, decine di migliaia in marcia -Foto Anche Bergamo a «Insieme senza muri»

Milano, decine di migliaia in marcia -Foto
Anche Bergamo a «Insieme senza muri»

La Giunta del Comune di Bergamo, rappresentanti di molte associazioni e tanti semplici cittadini bergamaschi hanno partecipato sabato 20 maggio alla manifestazione di Milano a favore dell’accoglienza e della legalità.

Gli organizzatori parlano di 100.000 presenze, «una partecipazione straordinaria, oltre le aspettative» dicono, alla manifestazione «Insieme senza muri» che ha bloccato tutto il centro di Milano nel pomeriggio di sabato 20 maggio. Alla marcia hanno partecipato istituzioni , associazioni ma anche tanti, tantissimi cittadini con la volontà di esprimere un sentimento di accoglienza. Presente anche una delegazione del comune di Bergamo (Giacomo Angeloni, Marzia Marchesi) con in testa il sindaco Giorgio Gori che ha dichiarato: «Sono felice di vedere così tanta gente, le contestazioni ce le aspettavamo sia da destra, sia da sinistra. Il nostro obiettivo rimane quello dell’accoglienza e della legalità».

Il sindaco Gori in testa al corteo con Fiano (Pd), Sala e la Bonino.

Il sindaco Gori in testa al corteo con Fiano (Pd), Sala e la Bonino.

La manifestazione infatti è stata caratterizzata anche da alcuni momenti di tensione per le contestazione da parte di una cinquantina di rappresentanti dei centri sociali. I contestatori hanno alzato uno striscione con la scritta «Pd peggior destra» prendendo la testa del corteo soppiantando lo striscione ufficiale «Insieme senza muri». «Nessuna persona è illegale. Minniti, Orlando, vi state sbagliando» lo slogan scandito dai contestatori. Contestati duramente gli esponenti del Pd e in particolare l’assessore alla Sicurezza Carmela Rozza. Tensioni risolte dopo circa 20 minuti.

Un momento della contestazione

Un momento della contestazione

Il tema dell’immigrazione «riguarderà le nostre vite per i prossimi decenni e io voglio essere un costruttore di ponti non di muri», ha detto dal palco il sindaco Sala. «Di fronte al tema epocale delle migrazioni non si può girarsi dall’altra parte. Vi prometto che non lo farò. Lavoro ogni giorno per costruire una grande Milano, ma questo non avrebbe senso se si perdesse l’anima solidaristica della città - ha concluso - io cercherò di fare Milano grande ma senza dimenticare la solidarietà».

x

x
(Foto by Roberto Vitali)

Gli organizzatori dal palco al Parco Sempione: «Nemmeno noi che siamo ottimisti ci aspettavamo tanta gente. La coda del corteo deve ancora partire. Siamo decine di migliaia, alla faccia di chi diceva che la manifestazione non si doveva fare». Nessuna valutazione di massima sul numero dei partecipanti è stata fornita dalle forze dell’ordine. Majorino: «È la più grande manifestazione su questo tema degli ultimi 20 anni. Ci sono settanta-ottamila mila persone. Mi auguro che il testimone venga passato e che altre città facciano altrettanto».

x

x


© RIPRODUZIONE RISERVATA