«Mille notti al coperto» con Kendoo Per dare speranza a chi è per strada

«Mille notti al coperto» con Kendoo
Per dare speranza a chi è per strada

Una raccolta fondi per il progetto del Patronato San Vincenzo, da supportare sul portale Kendoo.

Si chiama «Mille notti al coperto», ed è il progetto promosso dal Patronato San Vincenzo e lanciato sul portale di raccolta fondi Kendoo : «L’obiettivo è garantire almeno 1.000 pasti caldi, 1.000 docce e 1.000 pernottamenti agli ospiti – spiega Simone Carminati, responsabile dell’ospitalità al Patronato San Vincenzo – che, fuori dalle mura della nostra struttura e soprattutto nei mesi più freddi dell’anno, rischierebbero di mettere a repentaglio la propria salute, se non addirittura, la propria vita».

L’iniziativa era già stata proposta in passato, in particolare nel 2013, 2014 e 2015, e aveva permesso di dare sostegno a più di 300 persone per più di 1.000 notti, arrivando addirittura a 3.000 nottate. «Quest’anno per una migliore logistica e per non accavallarci con le continue richieste di spazi d’accoglienza a più livelli – continua Carminati – abbiamo pensato di allestire la tensostruttura nel cortile della Casa Centrale di Bergamo (all’acquisto della quale aveva contribuito un altro progetto di Kendoo) da dedicare solo ed esclusivamente all’emergenza freddo e alle persone sorprese di nascosto all’interno della struttura, per un totale di 12 persone extra a notte». Il costo del progetto per ogni singola persona a notte è di 3 euro per alloggio, 2 per la cena, 1 euro per la doccia, altrettanto per la colazione e un altro euro per le pulizie, per un totale giornaliero di 8 euro. Chi intende sostenere il progetto può collegarsi al sito di Kendoo , oppure recarsi allo sportello de L’Eco di Bergamo in viale Papa Giovanni XXIII, 124.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 28 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA