Millegradini, oltre 10 mila iscritti Manda il tuo scatto a Eppen

Millegradini, oltre 10 mila iscritti
Manda il tuo scatto a Eppen

Manda la tua foto a L’Eco di Bergamo con Eppen per la Millegradini che ha richiamato moltissime persone da tutta la provincia. Puoi mandare la tua foto.

Oggi è la lunga domenica della Millegradini, una manifestazione che in queste nove edizioni è cresciuta fino a diventare una vera festa per tutta la città. Cresce la manifestazione con oltre 10 milla iscritti. Interessante il dato on line: 3.850 iscrizioni sono state fatte on line da Sesaab, gruppo de L’Eco di Bergamo.

In nove anni, infatti, la camminata in città che Raffaele Scuri, fabbro di Città Alta, aveva organizzato per i ragazzi del Seminarino, si è trasformata in una giornata capace di attrarre tantissimi bergamaschi e altrettanti turisti, contando migliaia di persone al via. Ciò che piace è la possibilità di unire una lunga passeggiata alla visita degli edifici storici della città. Palazzi, cortili, musei, parchi, saloni sono parte del percorso della Millegradini e negli anni è aumentato il numero di chi, risiedendo fuori provincia, partecipa alla manifestazione proprio per fare il giro turistico di Bergamo. Un altro dei successi della Millegradini è la capacità di includere in un’unica giornata più realtà. Quasi da subito, infatti, il Comune e i suoi assessorati hanno abbracciato l’appuntamento, aiutandolo a crescere, così come ha fatto L’Eco che racconta a ogni edizione i volti e i protagonisti della Millegradini, siano essi atleti o semplici appassionati e che, anche quest’anno, grazie alla postazione de L’Eco café, porterà sulle pagine di domani i volti e le parole dei protagonisti della giornata.

La Millegradini è inclusiva anche nel suo voler essere una camminata per tutti. Per questo, da cinque anni, anche chi si trova in carrozzina può prendere parte alla giornata grazie alla Zerogradini, un percorso assistito da mezzi di trasporto che tocca gli stessi luoghi degli altri percorsi. L’inclusione della Millegradini e della Zerogradini passa anche dai volontari, più di mille impegnati a vario titolo. Si tratta di enti, associazioni, privati cittadini, persone con disabilità che aiutano i partecipanti al percorso Zerogradini e studenti delle scuole secondarie, che si posizionano lungo il percorso per fare da ciceroni a chi cammina fra i luoghi storici della città. Inclusivo è anche il progetto che quest’anno la manifestazione ha deciso di sostenere, devolvendo parte della quota di iscrizione. In questo modo gli organizzatori, in collaborazione con la parrocchia di Sant’Andrea, l’Università e il Rotary Club Bergamo Nord, si occuperanno della costruzione di un servoscala portacarrozzine sulla scalinata interna del teatro Sant’Andrea in Città Alta, pronto a riaprire il prossimo 9 ottobre, dopo la ristrutturazione del Centro universitario teatrale.

Eppen vuole immortalare questa festa. Puoi mandare la tua foto o il tuo video (massimo 30 secondi) via Whatsapp al numero 334/6710288 oppure via Fb scrivendo eppeneventi, via mail a millegradini@eppen.it. In Instagram puoi condividere i tuoi contenuti con l’hastag #millegradini2019. Su Eppen eventi e sulla pagina Fb de L’Eco tutte le foto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA