«M’illumino di meno» fa il pienone L’incanto  in Città Alta - Foto e video
La manifestazione in Città Alta (Foto by Bedolis)

«M’illumino di meno» fa il pienone
L’incanto in Città Alta - Foto e video

In Città Alta è tornato «M’illumino di meno», nella serata di venerdì 1° marzo mille candele di cera riciclata accese in Città Alta.

Pienone venerdì sera in Città Alta «M’illumino di meno», l’iniziativa ideata nel 2005 da Caterpillar e Rai Radio 2 a cui il Comune di Bergamo ha aderito anche quest’anno spegnendo le luci di Città Alta dalle 22 alle 23 e accendendo mille candele di cera riciclata per creare un’atmosfera di grande suggestione. In piazza Vecchia le luci si sono spente alle 21,58, due minuti prima che iniziassero i rintocchi del Campanone, al termine dei quali si è spenta anche la Corsarola. Nei vari angoli di Città Alta sono state accese le candele in cera riciclata, che erano anche profumate e hanno regalato un’atmosfera suggestiva.

Un’atmosfera impreziosita anche dalla compagnia Ambaradan e AcroVertical, che hanno inscenato spettacoli di luce con ballerine con ali illuminate, mentre per le strade si aggiravano maschere veneziane e una sorta di «mostro» che si è divertito a fare qualche scherzo ai passanti. Tantissimi anche i fotoamatori presenti, a caccia dello scatto più bello per partecipare allo speciale contest fotografico della serata, che premierà la foto con più like realizzata durante l’iniziativa e postata su Instagram con l’hashatag #MilluminoDimenoBergamo2019 (info e regolamento su www.visitbergamo.net).

M’illumino di meno è la più grande campagna radiofonica di sensibilizzazione sui consumi energetici e la mobilità sostenibile che quest’anno è particolarmente dedicata a all’economia circolare: Ri-uso, Ri-creo, Ri-vedo, Ri-penso, Ri-spetto, Ri-spengo le luci…qualsiasi azione che si propone l’imperativo di riutilizzare i materiali, ridurre gli sprechi, allontanare «il fine vita» delle cose. Le iniziative (a questo link il programma completo) sono state promosse da Comune di Bergamo, Atb Azienda Trasporti Bergamo, Confesercenti, Ascom, Distretto Urbano del Commercio, Comunità delle Botteghe di Bergamo Alta, VisitBergamo, in collaborazione con Museo delle Storie di Bergamo, Fondazione MIA, Biblioteca Civica Angelo Mai e Bergamo – Pro Loco Città dei Mille.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 2 marzo 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA