Miriam, in azione 50 amici e parenti Si cerca anche nella nottata

Miriam, in azione 50 amici e parenti
Si cerca anche nella nottata

Non si fermano le ricerche di Miriam Mazzocchi, la mamma di 39 anni scomparsa dalla sua casa di Bergamo dalla mattina di lunedì 19 marzo. E su «Chi la visto» l’appello con tutte le informazioni.

Continuano le ricerche degli amici, parenti e conoscenti che stanno controllando ogni angolo della Bergamasca, e in particolare le zone segnalate dalle telefonate di chi crede di averla vista o incontrata. «Ci sono stati possibili avvistamenti nella zona di Alzano, ma anche di Seriate - spiega la cognata della donna-. Proseguiamo con le ricerche e ci muoviamo seguendo le indicazioni di chi ci chiama o ci scrive, oppure contatta la polizia».

Miriam Mazzocchi

Miriam Mazzocchi

Nel pomeriggio di mercoledì controllata la zona di Alzano e Nembro, e anche di Seriate dopo una telefonata: «Ci hanno detto che poteva essere stata avvisata in quella zona, lungo il fiume: purtroppo i controlli sono stati vani e Miriam manca ancora da casa». Nella serata e nella nottata l’allerta resta alta e i gruppo di amici e conoscenti continueranno con le ricerche, che potranno essere rinforzate anche dal sostegno e dalla competenza della Protezione civile.

Miriam Mazzocchi ha 39 anni ed è mamma di due bambini: è scomparsa dalla sua abitazione di Bergamo nella mattinata di lunedì 19 marzo. Attraverso i Social sta nascendo una vera e propria rete di aiuto parallela a quella ufficiale coordinata dalla Prefettura con l’ausilio delle forze dell’ordine e della Protezione civile. Sul gruppo Facebook «Aiutaci a trovare Miriam Mazzocchi», sono decine i semplici cittadini che si propongono di pattugliare una zona alla ricerca della donna. Si ricorda anche il numero di telefono del fratello di Miriam che ha diffuso la notizia sui Social: «Se la vedete o se avete notizie utili, chiamate al 333/7605154 oppure scriveteci in questa pagina.La stiamo cercando nella zona di Bergamo ma potrebbe essere anche altrove. È urgente, potrebbe essere in stato confusionale».

Al momento della scomparsa Miriam indossava un piumino nero, jeans e una vistosa sciarpa bianca. L’appello con tutte le informazioni anche sul sito di «Chi l’ha visto?». «Lunedì 19 marzo è uscita con la sua auto per andare al lavoro ma non è mai arrivata. La sua auto è stata ritrovata parcheggiata sotto la sua abitazione martedì 20 marzo. Le chiavi erano state riposte dentro la sua cassetta postale. Sta vagando a piedi e potrebbe essere in difficoltà. Ha lasciato a casa il cellulare ma ha portato con sé i documenti. Ci sono state alcune segnalazioni molto attendibili. Una arriva da Nembro, una località a pochi chilometri da Bergamo. La proprietaria di una pizzeria l’avrebbe vista martedì 20 marzo intorno all’ora di pranzo nel suo locale e lo stesso giorno una ragazza l’avrebbe vista camminare per le strade di Alzano Lombardo intorno alle ore 19. Mercoledì 21 marzo la donna sarebbe stata vista intorno alle 4:15 del mattino nella zona del ponte di Gorle. Un passante l’avrebbe riconosciuta dalla foto diffusa sui social dai familiari».


© RIPRODUZIONE RISERVATA