«Mo’ sono pure una falsa invalida» Martina Caironi e quel biglietto sull’auto

«Mo’ sono pure una falsa invalida»
Martina Caironi e quel biglietto sull’auto

La campionessa paralimpica posta su uno dei suoi profili Facebook il messaggio trovato sull’auto. E ci ride su.

«Mo’ sono pure una falsa falsa invalida». Martina Caironi l’ha presa con la sua solita ironia, postando sul suo profilo «La Martella» la foto di una curiosa disavventura. S’è ritrovata sulla sua auto un biglietto in cui qualcuno accusava la proprietaria del veicolo di essere una «falsa invalida», Martina ci ha riso sopra. 

La campionessa paralimpica bergamasca – oro nei 100m a Londra 2012 e a Rio 2016, più un argento nel salto in lungo ottenuto sempre negli ultimi giochi brasiliani – non ha perso il sorriso.

«Qui nessuno è straniero (il riferimento è a un adesivo incollato sull’auto), ma qualcuno è disabile sul serio, invece di usare il pass di qualche parente per rubare il parcheggio a chi ne ha bisogno davvero», questo il testo scritto da qualcuno che, evidentemente, non ha riconosciuto Martina. E l’ha presa per una furbetta del parcheggio.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 20 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA