«Multe ai genitori di ragazzi che bevono»
La proposta di Ascom, che ne pensi?

Sempre più spesso si legge di minorenni che finiscono in ospedale per abuso di alcol, come è capitato sabato a Seriate. Un problema da non sottovalutare e che ha grossi rischi. Eppure la legge è molto chiara a riguardo e ora c’è anche una proposta dell’Ascom nazionale.

«Multe ai genitori di ragazzi che bevono» La proposta di Ascom, che ne pensi?

A detta degli esperti, spesso i minorenni sottovalutano i rischi dell’assunzione eccessiva di sostanze alcoliche. Eppure c’è una spiegazione medica: sotto i vent’anni, a differenza degli adulti, le persone non hanno ancora prodotto gli enzimi che permettono all’organismo di metabolizzare l’alcol. Che, quindi, anziché venire filtrato dal fegato, finisce direttamente al cervello, provocando danni certi e immediati. La conseguenza più grave può essere il coma etilico, che può portare, in soggetti minorenni, anche alla morte. La legge è molto chiara: sotto i 18 anni di età la somministrazione e la vendita di bevande alcoliche sono vietate. Inoltre, chi vende o somministra alcolici a ragazzi sotto i 16 anni si becca pure una denuncia di natura penale.

Tra i 16 e i 18 anni il provvedimento è di natura amministrativa, ma in entrambi i casi il titolare di un esercizio pubblico o un negozio rischia la sospensione della licenza e la chiusura dell’attività. Per questo baristi e negozianti sono obbligati a chiedere la carta d’identità ai ragazzi. Sempre a detta degli esperti, inoltre, il primo contatto tra i giovanissimi e l’alcol non avviene tra gli amici o nei locali, bensì in famiglia, dove spesso non c’è la percezione del rischio. A differenza dell’utilizzo di sostanze stupefacenti, che viene visto in maniera negativa dentro le mura domestiche, il bere alcolici viene in qualche modo tollerato e sottovalutato. Fino a quando non si verificano situazioni estreme, come il caso di sabato sera a Seriate. Anche per questo l’Ascom nazionale ha ipotizzato la possibilità di introdurre delle multe per i genitori dei ragazzi che vengono pizzicati a bere alcolici: un modo per porre l’attenzione su un tema altrimenti troppo poco considerato e bollato come un divertimento del sabato sera, attraverso il quale ogni ragazzo dovrebbe passare. Che ne pensi?

© RIPRODUZIONE RISERVATA