Nella Bergamasca sentite freddo? A Dolina Campoluzzo ci sono -31,8 gradi

Nella Bergamasca sentite freddo?
A Dolina Campoluzzo ci sono -31,8 gradi

Il record è sull’Altopiano di Asiago, con -31,8 gradi registrati nella stazione meteo posta nella località isolata di Dolina Campoluzzo a 1.768 metri d’altitudine, dove abitualmente vengono rilevate le temperature «estreme».

L’ondata di gelo è tornata a interessare il Veneto con minime al di sotto dei 9 gradi a fondovalle e -7 gradi in quota. In altre zone non abitate, come Passo Cimabanche la minima si è fermata a -24,6 gradi, a Pian Cansiglio e Piana di Marcesina -23. Fra i paesi più freddi Santo Stefano di Cadore con -18.2, Asiago -17.7, Pescul (-17.3, Sappada -16.2 e Santa Giustina Bellunese -16. A Cortina -12,4 gradi, con uno scarto sulla media di -7,5 gradi.

Un gelo che continua a colpire anche la nostra provincia, ovviamente con temperature decisamente meno rigide: si tratta di un gennaio 2017 con le correnti artiche e polari che portano freddo e neve sull’Italia che ne risente con ondate di freddo a ripetizione e delle quali ci eravamo disabituati visti gli inverni scialbi degli ultimi anni.
Per il momento non si intravede una via di uscita: anzi con l’avvio della nuova settimana l’alta pressione ruoterà nuovamente il suo asse in senso orario e punterà verso la Scandinavia per poi allungarsi lungo i paralleli. Le gelide correnti in arrivo da Baltico e Russia avranno una direttrice di movimento più occidentale e punteranno verso Francia e Spagna. In parte anche la nostra Penisola sarà coinvolta. Esse andranno ad alimentare una circolazione di bassa pressione che per stazionerà sul Mediterraneo per più giorni. Freddo e maltempo tenderanno così a... prolungarsi, ma al Nord con il gelo resta sempre il sole.


© RIPRODUZIONE RISERVATA