«Non c’è battito», cesareo al sesto mese Per le gemelline Elisa e Giulia vince la vita
Mamma Ilia con Giulia, al centro Marco, papà Eupremio con Elisa

«Non c’è battito», cesareo al sesto mese
Per le gemelline Elisa e Giulia vince la vita

Mamma Ilia di Terno d’Isola, al sesto mese di gravidanza, lo scorso marzo è andata all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo per un normale controllo e ha scoperto che una delle due bambine non aveva battito: «Mezz’ora per decidere, ma volevo tenerle fra le braccia tutte e due». Mesi in Patologia neonatale dopo il cesareo d’urgenza, alla fine ha vinto la vita.

«Non c’è battito». Mamma Ilia, incinta al sesto mese di due gemelline se lo sente dire all’improvviso, durante un controllo al Papa Giovanni XXIII che doveva essere di routine e che invece è finito con un taglio cesareo deciso nel giro di mezz’ora.

Un’emergenza finita bene: per le due gemelline, Giulia ed Elisa, il cui cuore quasi si era fermato, ha vinto la vita. Hanno avuto entrambe bisogno di essere rianimate, sono state intubate e sono finite in terapia intensiva.

Ma piano piano si sono riprese e ora stanno bene, a casa, con mamma Ilia, papà Eupremio e il fratellino Marco. Su L’Eco di Bergamo in edicola lunedì 8 agosto vi raccontiamo tutta la loro storia.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola lunedì 8 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA