Non solo pioggia nel weekend Arriva anche il vento in pianura

Non solo pioggia nel weekend
Arriva anche il vento in pianura

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso una comunicazione di ordinaria criticità (codice giallo) per rischio vento forte per la giornata di sabato 5 novembre.

E se le previsioni parlano di maltempo, con pioggia e calo delle temperature, si chiede ai sistemi locali di Protezione civile di porsi in una fase operativa di «Attenzione», cioè di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di contrasto, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di emergenza comunale, per la salvaguardia della pubblica incolumità e la riduzione dei rischi.

La Sala operativa chiede di segnalare con tempestività eventuali criticità che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala Operativa di Protezione civile regionale 800.061.160 o scrivendo alla mail cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it.

Attenzione quindi al vento e alla pioggia, com le temperature che saranno comprese tra gli 8 gradi di minima e i 10 di massima. Probabili nevicate anche in montagna. Da lunedì tornerà il sereno.

Sulla nostra provincia da metà di settimana prossima dovrebbe esserci anche un forte calo delle temperature minime che potrebbero nella notte scendere per la prima volta sotto lo zero. «Confermata una intensa perturbazione nel fine settimana con piogge e temporali anche forti al Centronord, più ai margini il Sud, ma tanto vento. Copiose nevicate sulle Alpi specie centro-orientali» afferma Edoardo Ferrara di 3BMeteo: « Punte prossime ai 90-100mm di pioggia saranno inoltre possibili su Prealpi, Liguria, alta Toscana e Friuli Venezia Giulia tra sabato e domenica. Temporali in arrivo anche sulla Sardegna entro domenica. Poco coinvolto invece il Sud e il medio versante Adriatico, dove i fenomeni maggiori sono attesi essenzialmente verso la fine di domenica. Coinvolte così purtroppo da nuove piogge anche le aree terremotate, sebbene i fenomeni maggiori siano attesi sul versante umbro».

«Tornerà inoltre la neve anche copiosa sulle Alpi» – prosegue l’esperto di 3bmeteo.com – «Inizialmente dai 1300-1500m, ma in rialzo fin oltre i 1700-2000m domenica, in attesa di un nuovo successivo calo. Le nevicate più abbondanti riguarderanno le Alpi centro-orientali dove si potrà accumulare oltre mezzo metro di neve fresca dai 2000-2200m: una buona notizia in vista della ormai imminente apertura della stagione sciistica».


© RIPRODUZIONE RISERVATA