NoparkingFara, esposto in Procura «Palafrizzoni fermi il cantiere»

NoparkingFara, esposto in Procura
«Palafrizzoni fermi il cantiere»

Dopo il riconoscimento Unesco delle Mura, il Comitato torna all’attacco. Domenica picnic intorno al platano abbattuto per la posa della teleferica.

Torna alla carica forte del riconoscimento Unesco alle Mura venete il Comitato NoparkingFara. Il gruppo di cittadini, uniti contro la realizzazione del parcheggio all’ex Faunistico, chiede al sindaco Giorgio Gori e alla Giunta di bloccare il cantiere (ormai ai blocchi di partenza) stipulando un nuovo atto transattivo con Bergamo Parcheggi (società che ha in carico la realizzazione del progetto).

Non solo, NoparkingFara, durante una conferenza stampa indetta questa mattina a Palazzo Frizzoni ( grazie all’intercessione del Movimento 5 Stelle) ha annunciato la presentazione di un esposto alla Procura, «per accertare le responsabilità della frana, molte cose non sono chiare» ha detto Luca Radaelli, membro del gruppo. E per domenica 16 luglio NoparkingFara annuncia un evento: l’abbraccino del platano. Un pic nic attorno al platano abbattuto (ma che starebbe rigermogliando) per fare spazio alla teleferica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA