Nuovi criteri per il reddito d’inclusione Boom di domande a Bergamo

Nuovi criteri per il reddito d’inclusione
Boom di domande a Bergamo

Dopo l’introduzione dei nuovi criteri per il reddito d’inclusione a Bergamo sono arrivate in otto mesi 1.258 domande. I nuovi poveri in prevalenza italiani.

A Bergamo è corsa al Rei, il Reddito d’inclusione, misura nazionale contro la povertà. Dal 1° gennaio (quando ha sostituito il Sia) al 22 agosto sono state 1.258 le domande presentate agli sportelli comunali di via San Lazzaro. Un trend costante nella prima fase del provvedimento (dal 1° gennaio 2018 al 30 giugno 2018). Una vera e propria ondata nella seconda (in vigore da luglio), quando i requisiti del nucleo familiare sono stati aboliti, lasciando solo quelli più strettamente legati al reddito e al patrimonio. L’accesso al sostegno non è però scontato e soprattutto dimostra che è complicatissimo trovare un lavoro. L’ottenimento del Rei, infatti, è subordinato all’impegno a ricercare un’occupazione, che però, nella maggior parte dei casi non si trova.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 17 settembre 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA