Nuovo (mostruoso) traguardo per Ryanair A febbraio 8,2 milioni di passeggeri

Nuovo (mostruoso) traguardo per Ryanair
A febbraio 8,2 milioni di passeggeri

Se non c’è il segno «Più» non sono contenti dalle parti di Ryanair, che continua a volare. La compagnia aerea irlandese ha rilasciato le statistiche sul traffico passeggeri di febbraio e nonostante il mese non sia il prediletto per voli e vacanze, i numeri sono impressionanti: aumento del 10% per un totale di 8,2 milioni di clienti.

Un traguardo centrato soprattutto grazie alle politiche delle basi più importanti, come l’aeroporto di Orio al Serio Bergamo, che garantiscono una spinta notevole all’espansione delle rotte e dei servizi. Che si possono definire ancora low cost, ma con più di un passo avanti rispetto al passato. Anche Ryanair, attaccata dalla concorrenza, guarda sempre più alla qualità. Il load factor è salito del 2%, raggiungendo il 95%. Il traffico annuo fino a febbraio è aumentato del 14%, raggiungendo i 119,1 milioni di clienti. Kenny Jacobs, Chief Marketing Officer Ryanair, ha dichiarato: «Il traffico di Ryanair nel mese di febbraio è cresciuto del 10% con 8,2 milioni di clienti trasportati, mentre il nostro load factor è aumentato di due punti percentuali raggiungendo il 95%, grazie alle tariffe più basse e al continuo successo del nostro programma «Always Getting Better». Rispetto alle previsioni, le tariffe sempre più basse di Ryanair e le implementazioni del programma AGB stanno alzando il livello di load factor nell’ultimo trimestre (Q4) e di conseguenza ci aspettiamo che l’intero traffico annuale raggiunga i 120 milioni di passeggeri, quasi il 13% in più dei clienti trasportati nell’anno fiscale 2016, che sono stati 106,4 milioni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA