Nuovo Suzuki Jimny debutta in Italia

Nuovo Suzuki Jimny
debutta in Italia

Con il nuovo listino Suzuki debutta ufficialmente sul mercato italiano la quarta generazione di JIMNY. Spinto da un motore 1.5 a benzina, JIMNY è proposto in un unico allestimento, supercompleto per contenuti, a 22.500 euro con cambio manuale e a 24.000 euro con cambio automatico (prezzi IVA Inclusa, IPT esclusa).

Suzuki JIMNY è una vettura leggendaria che ha precorso i tempi, portando i fuoristrada anche nei centri urbani con stile e performance, sin dai primi anni 80. Ha lasciato un marchio indelebile sulla storia dell’automobile e, oggi, è pronto a vincere nuove sfide, proiettandosi verso il futuro. La quarta generazione, 20 anni dopo il lancio della 3° generazione del 1998, che arriva in questi giorni nelle concessionarie italiane, dimostra quanto sia ancora attuale la filosofia progettuale originaria di Suzuki, fondata su concretezza e performance senza compromessi.

Suzuki Jimny ha anticipato i tempi e ancora oggi si pone all’avanguardia, esempio di praticità, libertà, carattere e spirito di avventura. E’ l’autentico pioniere di tutti i fuoristrada ultracompatti e ha saputo attraversare le epoche restando fedele a se stesso, cosa più unica che rara nel mondo dell’off-road. Il primo modello chiamato LJ10, prodotto dal 1970, segnò una profonda rivoluzione nel panorama automobilistico mondiale. A renderlo unico erano un peso piuma, un’agilità eccezionale e una robusta trazione integrale, l’ideale per muoversi negli spazi stretti e sui fondi accidentati. Tra le sue caratteristiche distintive c’erano anche un telaio a traliccio, le marce ridotte e gli assali rigidi, tre caratteristiche tramandate poi nel tempo e, unite all’installazione longitudinale del gruppo motopropulsore nei motori a 4 cilindri, condivise oggi dal nuovo Jimny.


© RIPRODUZIONE RISERVATA