Occhio alla nuova truffa «Postepay»
I consigli per non essere derubati

Falsi stemmi, fotografie, mail, che sembra in tutto e per tutto comunicazioni ufficiali. Invece Poste non ha nulla a che fare con la truffa che sta imperversando tra i clienti del conto corrente postale online.

Occhio alla nuova truffa «Postepay» I consigli per non essere derubati

Tutto parte da un messaggio in cui si chiede di aderire al «Sistema Sicurezza web», che in realtà esiste, ma non andrebbe effettuato online per nessun motivo, bensì recandosi di persona all’ufficio postale dove si ha il conto corrente interessato. Immettendo i propri dati, potrebbero essere concessi a malviventi senza scrupoli che potranno utilizzarli poi per accedere ai conti trafugando soldi oppure usando per operazioni illecite. «TRUFFA POSTEPAY. Molti utenti ci segnalano il ricevimento di questo messaggio truffa – si legge nel post condiviso da «Una vita da social» -. Fare molta attenzione perché oltre ad essere confezionato molto bene fa riferimento al servizio del Sistema Sicurezza web che esiste realmente. Avvisiamo però che per aderire al Sistema Sicurezza web si deve associare un numero di cellulare alla carta Postepay recandosi presso un ATM Postamat oppure in un ufficio postale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA