Omicidio Yara, difesa di Bossetti Lunedì l’appello contro l’ergastolo
Massimo Bossetti a processo

Omicidio Yara, difesa di Bossetti
Lunedì l’appello contro l’ergastolo

Gli avvocati di Bossetti hanno annunciato che lunedì depositeranno il ricorso in appello alla sentenza che ha visto il carpentiere di Mapello condannato all’ergastolo.

Sarà depositato lunedì l’atto di impugnazione in appello contro la sentenza che lo scorso primo luglio ha condannato all’ergastolo Massimo Bossetti per l’omicidio di Yara Gambirasio, 13 anni, scomparsa da Brembate di Sopra il 26 novembre del 2010 e trovata uccisa esattamente tre mesi dopo in un campo a Chignolo d’Isola, a pochi chilometri di distanza. Nel ricorso redatto dagli avvocati Claudio Salvagni e Paolo Camporini sarà contestata la validità di quel Dna, trovato sugli slip e sui leggins della ragazza e che costituisce la prova principale a carico del muratore bergamasco che continua a professarsi innocente.

Anche l’accusa ha impugnato la sentenza nella parte in cui assolveva Bossetti dall’accusa di calunnia ai danni di un suo collega verso il quale avrebbe cercato di sviare le indagini. Bossetti è in carcere dal 16 giugno del 2014 e fu proprio la corrispondenza tra il Dna trovato sul corpo della vittima e il suo a determinare il suo fermo. Il processo d’appello di svolgerà davanti ai giudici di Brescia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA