Ora vanno di moda i colpi all’alba Viale Papa Giovanni, avvocato rapinato
Viale Papa Giovanni di notte

Ora vanno di moda i colpi all’alba
Viale Papa Giovanni, avvocato rapinato

Una banda di rapinatori di strada che predilige l’ora antelucana per entrare in azione oppure un vero e proprio fenomeno criminale in via di sviluppo? Perché a una settimana esatta dalla donna delle pulizie rapinata all’alba in pieno centro mentre si recava al lavoro, venerdì mattina 15 aprile è stata la volta di un avvocato diretto alla stazione per prendere il treno.

È accaduto intorno alle 4,30 in viale Papa Giovanni, all’incrocio con via Paleocapa, dove tre malviventi hanno costretto il legale a consegnare il trolley (contenente i-Pad e vestiti) e il portafogli (con 250 euro, documenti e carte di credito).

«Ho parcheggiato il mio scooter in via San Francesco d’Assisi - racconta l'avvocato, 35 anni, residente in un paese dell’hinterland -. Dovevo prendere il treno delle 5,10 per Milano e lì il Frecciarossa delle 6,10 per Roma. Mi sono incamminato verso la stazione, quando da via San Francesco ho sentito arrivare uno scooter che è salito sul marciapiede di viale Papa Giovanni. Ho udito qualcuno che gridava “Gli prendiamo la valigia, gli prendiamo la valigia”».

Il legale intuisce la mal parata, si volta e si trova davanti una scena a suo modo surreale: perché in sella alla scooter ci sono tre persone. In pochi secondi viene raggiunto da uno dei banditi, sceso dallo scooter. «Aveva il casco non integrale e indossava un bomber blu - è la descrizione -. Capelli rasati, sui 25/30 anni, alto 1,70. Italiano, probabilmente bergamasco perché mi è parso di cogliere una cadenza tipica della Bassa. Secondo me erano tossicodipendenti, perché li ho visti alterati ed euforici».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola sabato 16 aprile 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA