Parcheggi pieni, code e bus «esiliati»  Una mattina di caos all’ospedale - Video
Le auto in coda in attesa di entrare nel parcheggio dell’ospedale Papa Giovanni, la mattina di mercoledì 10 febbraio (Foto by Colleoni)

Parcheggi pieni, code e bus «esiliati»
Una mattina di caos all’ospedale - Video

Una mattina al Papa Giovanni. Parcheggi strapieni, auto in coda e, dulcis in fundo, lo spostamento della fermata dell’autobus, «esiliata» in via M. L. King proprio per evitare il traffico al servizio pubblico.

La mattina di mercoledì 10 febbraio abbiamo monitorato la situazione all’ingresso dell’ospedale Papa Giovanni. I passeggeri dell’Atb, sorpresi per la nuova collocazione della fermata, hanno manifestato tutta la loro contrarietà, come si può vedere nel video che pubblichiamo in questo articolo. Oltretutto l’autobus ferma in un punto distante qualche centinaio di metri dall’ingresso. Anche per gli automobilisti la situazione non è migliore.

Ci voglio almeno dieci minuti per entrare in uno dei parcheggi dell’ospedale, e almeno altri cinque per trovare un posto libero. Dalle 8 alle 11, infatti, i parcheggi che servono il Papa Giovanni sono pieni all’inverosimile. E per entrare occorre che si liberi un posto e che si alzi la sbarra. Nel frattempo, tutti in coda. Soluzioni a breve termine, per ora, non ne vengono prospettate. In progetto c’è la realizzazione di un nuovo parcheggio da 500 posti. Ma forse un vigile nelle ore calde potrebbe già dare i suoi effetti ... (e far passare il pullman).

Su L’Eco di Bergamo in edicola l’11 febbraio un approfondimento di due pagine per raccontare i disagi dei cittadini e cercare le possibili soluzioni.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola l’11 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA