Ottobre 2019, il più caldo della storia  «Quinto mese di fila con valori record»

Ottobre 2019, il più caldo della storia
«Quinto mese di fila con valori record»

Il bollettino mensile di Copernicus, il servizio di rilevazioni sul clima dell’Unione europea: nel mondo le temperature del mese di ottobre 2019 sono state più calde di 0,69 gradi Celsius rispetto alla media del periodo dal 1981 al 2010, aggiudicandosi il record per l’ottobre più caldo mai registrato.

L’ottobre del 2019 nel mondo è stato il più caldo mai registrato. E quest’anno, ottobre è il quinto mese consecutivo con temperature globali molto elevate o da record. Il bollettino mensile di Copernicus, il servizio di rilevazioni sul clima dell’Unione europea, è ormai un bollettino di guerra sul fronte del riscaldamento globale. Nel mondo, le temperature del mese di ottobre 2019 sono state più calde di 0,69 gradi Celsius rispetto alla media del periodo dal 1981 al 2010, aggiudicandosi il record per l’ottobre più caldo mai registrato.

In gran parte dell’Artico sono state registrate temperature molto al di sopra della media. In tutta Europa sono state rilevate temperature generalmente superiori alla media, a eccezione della maggior parte delle zone del Nord e del Nord-Ovest del continente. Gran parte degli Stati Uniti occidentali e del Canada hanno registrato temperature molto inferiori alla media. Il Copernicus Climate Change Service (C3S) è un servizio istituito dal Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (Ecmwf). Pubblica ogni mese bollettini climatici che riportano i cambiamenti osservati nella temperatura globale dell’aria in superficie e in altre variabili climatiche. Tutti i risultati si basano su analisi meteorologiche generate da modelli numerici di previsione meteorologica, che si avvalgono di miliardi di misurazioni provenienti da satelliti, navi, aerei e stazioni meteo dislocate in tutto il mondo.

La serie di mesi con caldo da record è cominciata nel giugno scorso. Quel mese, secondo sia Copernicus che la Noaa (l’Agenzia meteorologica statunitense), è stato il giugno più caldo mai registrato sul pianeta dal 1880, da quando ci sono rilevazioni scientifiche. Il termometro mondiale ha segnato 0,95 gradi centigradi in più rispetto alla media. Ma il mese seguente, luglio, è stato ancora peggio: per la Noaa, è stato il mese più caldo da 140 anni. Con una temperatura media globale di 0,95 gradi sopra la media del ventesimo secolo, ha battuto perfino il record del luglio 2016. Agosto non è andato meglio. Secondo i dati di Copernicus, è stato il secondo agosto più caldo negli ultimi 40 anni, con una media di 0,53 gradi in più rispetto al periodo 1981-2010. E pure settembre, è stato 0,57 gradi grandi sopra alla media del quarantennio di riferimento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA